martedì 3 gennaio 2012

il carbone dolce

P1030364

Eccola che sta per arrivare, col suo carico di Carbone, che di questi tempi fa pure comodo…

Chi???????? Ma la BBBefana…la Vecchiarella più o meno prodiga di doni, che viaggia con la scopa a reazione, che ci auguriamo catalitica e antinquinamento, che tutti aspettano ma pochi eletti hanno visto finora.

Considerato che abbiamo fatto di tutto per meritarne TAAANTOOO, ecco la semplicissima ricetta. Ce lo facciamo in casa, ed evitiamo un po' di lavoro alla povera Vecchiarella, che neanche quest’anno rientra nell’età pensionabile…

E poiché non tutte le ciambelle riescono col buco, al primo colpo il carbone è venuto un po' sbiadito, quindi si è rifatto… In foto il risultato dei due esperimenti a confronto!

Ecco dunque dosi e procedimento

1 albume

70 g di zucchero a velo

colorante nero (ho usato quello in gel)

120 g di zucchero semolato

90 ml di acqua

1 cucchiaio di alcool da liquori

uno stampo da plum cake di alluminio o una ciotola alta foderata con carta d’alluminio

in un pentolino d’acciaio, mescolare zucchero e acqua e porre sul fuoco basso senza più mescolare.

Lo zucchero deve arrivare a una cottura di 135/140° gradi, per chi non ha il termometro da cucina, deve essere appena biondo, il momento giusto è quando le bollicine sono più o meno a questo stadio, ci vorranno circa 15 minuti.

Foto2018

Intanto preparate la glassa, montando l’albume, quando è semi montato unire lo zucchero a velo setacciato e continuare a montare, ottenendo una massa fluida. Prelevarne un cucchiaio, abbondante, metterlo in una ciotolina unire l’alcool (facoltativo, serve a rendere il carbone meno friabile) il colorante e mescolare bene, affinché il colore sia uniforme, se serve unire ancora colorante.

A questo punto, lo sciroppo è pronto, fuori dal fuoco unire la glassa nera, mescolando subito, velocemente, per uniformare il colore, vedrete che il composto comincia a magicamente a bollire e gonfiare,  come schiuma, versatelo subito nello stampo, vedrete che lievita ancora…

Foto2019

Per ottenere un carbone compatto livellate il tutto. Lasciandolo cosi, che lievita, verrà fuori un carbone più poroso.

Lasciate raffreddare, e tagliate i pezzi spaccandolo con la punta di coltello.

Le briciole possono essere riutilizzate per zuccherare il caffè o una cioccolata…

P1030360

4 commenti:

  1. che idea fantastica da provare

    RispondiElimina
  2. Ma che brava, pure il carbone fai!!!
    Buona serata ^_^

    RispondiElimina
  3. ciao auguri!!! quasi quasi ci provo anch'io!!complimenti ti seguiro'....

    RispondiElimina
  4. Mira: eh si...sono una Befana perfetta!
    Ninì: Grazie rucambio gli auguri, prova che è semplice. Grazie per la fiducia!

    RispondiElimina