mercoledì 16 agosto 2017

Liquori “Giardini d’amore”

DSC_6111Nascono a Roccalumera, in Sicilia, cuore del Mediterraneo, i liquori artigianali “Giardini d’Amore” e di questa terra ora arida, ora rigogliosa di macchia mediterranea e di profumatissime erbe spontanee,  racchiudono l’incanto, i profumi e i sapori.
Siamo in provincia di Messina, sulla riviera jonica, nella cittadina che ha ospitato il poeta Salvatore Quasimodo (Premio Nobel) da pochi giorni dopo la nascita per tutta la sua infanzia e la sua gioventù e ancora lo ricorda in un parco letterario a lui dedicato.
Qui un gruppo di giovani imprenditori rileva una piccola fabbrica di liquori che il precedente proprietario, a malincuore è costretto a lasciare a causa dell’età, ma non prima di avere trasmesso ai ragazzi i segreti di infusi e distillazioni di erbe,  piante e frutta e averne tramandato le  ricette.

DSC_6105I ragazzi si associano,  si mettono all’opera, diventano appassionati distillatori e dopo aver “modernizzato” le ricette rendendole meno zuccherose e più adatte ai gusti attuali,  creano una linea di quattro liquori e tre creme di liquori senza conservanti, né coloranti o aromi di sintesi, da consumare (con le dovute moderazioni) molto freddi:
Liquore di limoni
Liquore di Cannella
Liquore di Finocchietto Selvatico
(che io apprezzo particolarmente)
Liquore di Fico d'India
Liquore di Liquirizia
Crema di Liquore Mandorla
(elegante e raffinata)
Crema di Liquore Limone
Crema di Liquore Pistacchio,
  che hanno come ingrediente principale i prodotti dell’isola  (tranne che per la liquirizia, che comprano in Calabria e la cannella, che è comunque  utilizzatissima nella gastronomia e pasticceria siciliana):  mandorla di Avola, pistacchio di Bronte, fichi d’India locali, finocchietto selvatico dalle spiccate virtù digestive raccolto sulle colline sovrastanti Roccalumera, di mattina, quando è più fresco e profumato.
Ho conosciuto e assaggiato  i liquori “Giardini d’Amore” in due diversi eventi (qui e qui) e sono rimasta colpita anche dal fatto che l’azienda avesse sede a pochi km dal paese di una parte delle mie radici (S. Teresa di Riva…)
DSC_6106 DSC_6116
Accolta da Emanuela Russo, una delle socie, ho  visitato il piccolo opificio annesso all’elegante show room.
Pochissimi i macchinari, tante le infusioni, nelle “boccie” (i contenitori di vetro) e le bottiglie, ognuna con la data di preparazione per rispettare rigorosamente i tempi di realizzazione, come si farebbe in casa del resto.
  DSC_6098 DSC_6092
Nove operazioni su dieci sono svolte manualmente, come ad esempio la sbucciatura dei limoni, della varietà Limone Interdonato Messina Jonica (ibrido naturale tra un clone di cedro e un clone di limone)  dal sapore delicato e poco acido, IGP dal  2009 e la cui coltivazione è tipica della fascia jonica e di Roccalumera, tramite terrazzamenti da cui spesso nelle sere d’estate se ne diffonde il profumo fino alla costa. Anche la lavorazione dei fichi d’India è manuale, e per ottenere la limpidezza, il succo viene filtrato attraverso apposite tasche di stoffa a trama fittissima. Ma può capitare  un lievissimo sedimento nei liquori che è comunque solo indice di artigianalità e manualità nella produzione, garanzia di genuinità.

DSC_6089 DSC_6122
Molto accattivante ed elegante la bottiglia, etichettata a mano e resa un po’ “frou frou” da un fiocco dal colore che richiama il liquore contenuto, assolutamente indicate come regalo raffinato ma anche come bomboniere.
I Liquori “Giardini d’Amore” sono acquistabili anche online cliccando qui

DSC_6191 DSC_6197
qui l’album completo.

Giardini d’Amore
Via Umberto I, 609 – 98027 Roccalumera (ME)
Tel. +39 0942744663 +39 3473049160
info@giardinidamore.com

Nessun commento:

Posta un commento