Tenuta Montelaura: agri turismo - agri braceria

 

ipiccy_image(9)

Mentre attraverso il viale ombreggiato e bordato da ortensie dai colori vividi mi sento pervadere da un senso di calma e leggerezza: l’aria profuma di fiori ed erbe spontanee, il verde circonda a perdita d’occhio la splendida struttura in pietra e tufo in fondo al viale, il caldo asfissiante comincia ad essere un ricordo.
Sono a
Tenuta Montelaura a Forino (Av) agri braceria, agriturismo, bed and breakfast nella verde, verdissima Irpinia, terra ricca di storia e tradizioni.
Mi fanno accomodare al tavolo che ho prenotato, all’ombra dei gazebo e perfettamente distanziato.  Mentre compilo il modulo con le mie generalità per le norme anticovid mi viene portato il benvenuto della casa, delle frittelle di fiori di zucca e il menù e la carta dei vini.
Da questa si evince che la cantina è molto fornita, con vini anche di annata, ma preferisco non bere, ho avuto qualche problemino con le curve. Dopo mi dicono che c’è anche un altro percorso più lineare, solo qualche minuto e qualche chilometro in più. .
I suoni della natura mi accompagnano mentre guardo il menù (e per tutta la mia permanenza alla tenuta), c’è  una buona scelta di antipasti anche con formaggi e insaccati prodotti in struttura.
La mia scelta va ai crostoni con pancetta e rosmarino completati da un filo di olio ravece: il pane è di quelli che non finirei mai di mangiare, crosta croccante e mollica morbida (ma per il crostone, ovvio, è un po’ bruschettato) .
Relativamente limitata la scelta dei primi, le tagliatelle al tartufo bagnolese attirano la mia attenzione: il tartufo è di stagione, e le tagliatelle le ho letteralmente divorate.
Tra una portata e l’altra ne approfitto per gironzolare nel parco e scattare qualche foto. Più in là i box con i pony, le caprette e altri animali, giù in fondo le “casette” delle api. Qui a Tenuta Montelaura si produce anche miele.

ipiccy_imagem(1) Il cameriere attira la mia attenzione, stanno arrivando gli arrosticini di pecora, con una patata cotta sotto la cenere e pomodori secchi e anche qui l’olio ravece completa l’insieme.
Sono contenta della mia scelta, la porzione è abbondante e gli arrosticini veramente succulenti!
Faccio un altro giro, poi mi concedo un assaggio di prosciutto di montone e salsiccia secca. Deliziosi, ma il prosciutto di montone mi conquista.
E’ di grande impatto olfattivo e gustativo. Il rosso bruno della carne, lo spiccato sentore di pecora  e le spezie stuzzicano le mie papille gustative, ne compro anche un pezzo da portare via.

Decido di allontanarmi ancora dal tavolo, faccio un altro giro, quindi mi accomodo poco distante  per godere del venticello che  a tratti regala una piacevole frescura. Resto là in ascolto della natura, ed ecco che il cameriere arriva con un tavolino che sistema discretamente accanto a me e mi serve il dessert che ho scelto. Inutile dire che questa carineria mi ha piacevolmente sorpresa, confermando il senso di benessere e attenzione al cliente che ho percepito fin dall’arrivo.
Mentre respiro profondamente  gusto con una certa lentezza i cantucci al cioccolato, inzuppandoli in un gradevolissimo “Cherry Merry” un aglianico aromatizzato con succo e infuso di amarena.
Resto in tranquillità e serenità ancora un po’ ( o tanto?)….
Dopo aver pagato il conto (onestissimo per qualità e gusto) mi avvio verso casa, e   sperimento il percorso suggerito,  che gioca in mio favore, anche per un prossimo ritorno a in quest’oasi di pace e gusto!
   qui  le foto della giornata.

Tenuta Montelaura
Via Due Principati, 85
83020 Forino (Avellino)
+39 347 755 5507
info@tenutamontelaura.it

Commenti

  1. Bellissimo luogo! Nel leggere il tuo post, mi sembrava di essere lì presente. Complimenti!

    RispondiElimina

Posta un commento