L’Agro incontra Napoli alla Gustarosso Academy

iPiccy-collagegPer le pizze di Franco Gallifuoco  (qui e qui)   in trasferta alla Gustarosso Academy si sono  sfidate le condizioni atmosferiche che prevedevano nevicate e gelate, ma ne è veramente valsa la pena. 26 febbraio Francesco Gallifuoco da PomodorìaPer la serata “L’agro incontra Napoli”, organizzata da Gustarosso in collaborazione con Laura Gambacorta, abbiamo gustato gli ottimi prodotti dell’Agro  (ossia l’area che va tra la zona vesuviana , i monti Lattari e la valle del Sarno) che Franco ha usato per comporre le  ottime pizze , creando proposte inconsuete e stuzzicanti.iPiccy-collagefA cominciare dalle frittatine in due versioni, la classica e una con salsiccia e friarielli, una più buona e invitante dell’altra, iPiccy-collagepseguite dalla classica margherita.iPiccy-collagecInteressante il ripieno: qui il “Re” dell’Agro, il pomodoro San Marzano, è stato usato in versione secca e pepata, in compagnia di funghi freschi e fiordilatte, la pasta che avvolgeva il tutto era ricoperta da una gustosa crosta di formaggio e olio extravergine che dava all’insieme una consistenza particolarmente gustosa.DSC_1220Insolita e vivace nel gusto l’Ortolana del territorio, con  un ottimo assemblaggio (dai colori patriottici!) di provola, datterini, scarola, friarielli e cavolo.iPiccy-collagebEmozionante anche il dolce, proposto dal giovane Pasquale Bevilacqua, della pasticceria Mamma Grazia di Nocera Superiore: Il Bacio del Sole, una semisfera costituita da una mousse di cioccolato al latte che racchiude una geleè di pellecchielle (albicocche) del Vesuvio,  su una base di pan di spagna all’olio extravergine d’oliva e lavanda pralinato al pistacchio, accompagnato da crema pasticcera al San Marzano e fior di sale di Trapani, completato con  una sagoma di pomodoro in cioccolato,   impreziosisce  il tutto un’impalpabile foglietta d’oro.DSC_1184I vini della  Cantina Sociale di Solopaca hanno accompagnato la serata , particolarmente gradita la falanghina del Sannio Dop spumante brut (dal gusto armonico e non eccessivamente secco), e il moscato dolce igp “intenso 05”dai piacevoli sentori fruttati e gusto aromatico.
qui l'album della serata.

Commenti