martedì 18 febbraio 2014

Scialatielli alla crema di ceci.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Coltivati in buona parte delle regioni mediterranee, i ceci si trovano in commercio prevalentemente secchi o in scatola.

Economici, ma piuttosto energetici per la presenza di carboidrati, ricchi di proteine, fibre, ferro, magnesio, questi legumi aiutano anche ad abbassare i livelli di colesterolo,

Non contengono glutine e sono utilizzati ance sotto forma di farina.

Quelli secchi necessitano di un periodo di ammollo prima della cottura, di almeno 12 ore, quindi una volta cambiata l’acqua vanno cotti preferibilmente in una pentola di coccio circa 3 ore.

Si salano a fine cottura.

Per velocizzare le operazioni di preparazione di tutti i piatti in cui sono presenti i ceci, si possono usare ovviamente quelli già pronti in scatola.

Questo piatto, per cui ho usato gli scialatielli già preparati per Scialatielli delle due Sicilie ,  non è una vera e propria ricetta, ma piuttosto un riciclo di ceci già cotti con aglio, prezzemolo e un pezzetto di carota.

I ceci sono poi stati passati al passaverdure, ottenendo una crema grossolana, cui sono stati aggiunti pezzettini di zucchine stufata, anche queste avanzate dal giorno prima.

Gli scialatielli una volta cotti e scolati sono stati spadellati insieme alla crema di ceci.

Al momento di servire si può aggiungere un filo d’olio evo a crudo.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA_673

2 commenti:

  1. Un buon condimento di riciclo, mi piace :)

    RispondiElimina
  2. Adoro questi ricicli, sono incredibilmente buoni. E questi sono piatti che a volerli replicare bisogna per forza munirsi dell'avanzo del giorno prima, eppure il risultato non sarà mai uguale :-)

    RispondiElimina