martedì 27 dicembre 2011

I roccocò

PC230338

per la precisione, sarebbe meglio intitolare questo post “I primi roccocò di Milady”, visto che tali sono.

C’è una prima volta in tutto, ergo, anche i primi roccocò fatti da Milady.

Il roccocò, uno dei  dolci tipici del periodo natalizio a Napoli e dintorni, è un  biscotto speziato, con mandorle intere o a pezzetti,  mooolto croccante, duro, che si consuma così, per la gioia dei dentisti, o inzuppato in liquore o spumante, specie alla fine dei lauti pranzi delle feste natalizie, ma è gradito anche nello zuppone mattutino.

Il “pisto”, ingrediente che conferisce un caratteristico sapore e aroma, è  un mix di cannella,  chiodi di garofano,anice stellato, noce moscata, coriandolo polverizzati, qualcuno aggiunge anche una minima parte di pepe bianco,  si trova in vendita in bustine o sfuso.

I roccocò i  conservano a lungo, anche mesi, in barattoli di vetro o scatole di latta, sono migliori se cotti nel forno a legna, come molte altre pietanze, del resto.

Ma, quanti di noi hanno il privilegio di avere a disposizione un forno vero, che non sia quello elettrico di casa, ma a legna, dove sapori e profumi possono essere ancora quello dei tempi andati?

Milady, grazie ad un’amica, ha avuto questo privilegio raro.

E voilà  roccocò e taralli unici, come quelli “della nonna”…

Una volta a temperatura il forno viene preparato  e i roccocò sono pronti per essere cotti, seguiti dai taralli.

Foto1941 Foto1940

Foto1952 Foto1955

ed eccoli appena sfornati, fragranti e profumati.

Foto1957

una meraviglia, per occhi, olfatto e palato…

Questa   la ricetta di Milady:

500 g  farina

400 g  zucchero

5 g di pisto 

1 cucchiaino di estratto di vaniglia o 1 baccello di vaniglia

3 g di ammoniaca

250 g   mandorle sgusciate

buccia dei 2 mandarini

buccia di 1 limone, 1 arancia, 1 mandarino,

1 tuorlo per spennellare


mettere in 250 ml di acqua le bucce di arancia, mandarino e limone e far bollire, facendo ridurre un po’.

Miscelare  farina, zucchero, pisto e ammoniaca, unire l'acqua aromatizzata, potrebbe non servire tutta, formare un impasto molto sodo,  aggiungere le mandorle, metà tagliate a pezzi grossi e metà intere.

Aggiungere anche la buccia dei 3 mandarini (solo la parte gialla) finemente tritata.
Preparare i Roccocò metterli in una teglia con carta forno, spennellarli con rosso d'uovo e cuocerli 20/30 minuti 180°, nel forno a legna sono bastati circa 20 minuti.

PC230336

9 commenti:

  1. Anche questi non li ho mai nè fatti nè mangiati!
    Sembrano molto buoni ^_^
    Baci

    RispondiElimina
  2. deliziosi i roccocò, mi sono unita ai tuoi lettori fissi, buon 2012, ciao SILVIA

    RispondiElimina
  3. grzie Silvia, ricambio gli auguri!

    RispondiElimina
  4. mmmmmmmmmmmmmmm buooooooooni,ma quel forno mi pare di riconoscerlo!!!!!Brava Milady

    RispondiElimina
  5. Buoni e anche belli bravissima,ma quel forno mi pare di riconoscerlo o no???Baci e auguri

    RispondiElimina
  6. Grace, grazie per gli auguri...il forno? non so, non credo sia il tuo...!!!

    RispondiElimina
  7. bhe io c'ero..........il forno di certo non è di Grace.......

    RispondiElimina
  8. Laura...la voce della verità!!!

    RispondiElimina
  9. Bellissimi Milady complimenti, vorrei farli anche io ma il pisto non mi riesce di trovarlo in nessun negozio 😒

    RispondiElimina