domenica 3 luglio 2011

Milady's Day.... (e granita di caffè con panna e brioche)

Ovvero....tutti noi abbiamo il nostro giorno speciale durante l'anno, quello in cui ricordiamo la nostra nascita avvenuta...anni or sono, nel secolo andato....
In questi giorni a Maison Milady c'e stata appunto questa ricorrenza, più o meno il bicentenario... quindi Milady, ha preparato per sè più che per chiunque altro, qualcosa di speciale, a modo suo. A partire dalla colazione per cui ha cominciato a trafficare già dal giorno prima....
Per iniziare degnamente il Milady's Day, memore delle sicule colazioni vacanziere, consumate sul lungomare assolato, quando il limitare di gioventù saliva, e le granite erano solo di limone e di caffè con panna... (gli altri gusti sono venuti dopo!)....
Milady ha voluto per sè, una bella
Granita di caffè con panna e brioche 
Per le brioche...
primo impasto
125 g di farina manitoba
25 g di burro morbido
30 g di zucchero
50-70 g di lievito madre
50 g di latte
un tuorlo di circa 30 grammi.
sciogliere il lievito nel latte tiepido, poi mettere tutto nell'impastatore e lavorare fino ad avere un panetto da lasciar lievitare una mezza giornata abbondante, anche nell'impastatore stesso purchè coperto. Quando è raddoppiato, dopo circa 4/5 ore, aggiungere nell'ordine:

125 g di farina
30 di zucchero
2 g di sale
30 g di tuorlo
40 g di latte non freddo
aroma d'arancia, una cucchiaiata abbondante.
e lavorare fino ad amalgamare tutto. Alla fine unire 15 g di burro morbido a pezzetti, unendo il successivo dopo che il precedente si è amalgamato  (effettuate la lavorazione a velocità medio - bassa).
Lavorare ancora 10 minuti, tirare fuori l'impasto, lavorarlo brevemente a mano e lasciar lievitare di nuovo altre 4/5 ore fino al raddoppio.
La sera formate le brioche o la treccia, sistemate sulla placca coperta di cartaforno, spennellate con uovo sbattuto con un pò di latte e lasciate lievitare tutta la notte nel forno tiepido ma spento.
La mattina  le forme saranno belle gonfie, spennellate ancora molto delicatamente col tuorlo e latte, accendete il forno a 170/180°, mettete sul fondo del forno 2 o 3 cubetti di ghiaccio e lasciate cuocere 15 massimo 20 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare.
Il procedimento è un po' lungo, ma sarete compensati da brioche di straordinaria morbidezza.
Nell'entusiasmo (o colpa degli anni k passano????????), Milady ha dimenticato di fotografare i passaggi. Ma questa è la treccia a cottura ultimata...
ah se si potesse sentirne il profumo e tastare la morbidezza...
e la brioche????????????? calma....calma....
per la granita di caffè
con 150 ml d'acqua e 3 cucchiaini abbondanti di zucchero preparare uno sciroppo facendo bollire brevemente.
Unire 1 tazzina abbondante di caffè ristretto.
panna (quella spray è molto comoda!)
Mescolare, raffreddare, mettere nella gelatiera e azionarla finchè la granita è pronta.
Milady, essendo donna ultratecnologica, ha una piccola gelatiera manuale che funziona ad accumulo di freddo, ossia mettendo il cestello in freezer, poi lo si mette nel contenitore col liquido o la crema da gelare e si fà girare la manovella fin quando granita o gelato  non siano pronti.... Circa una 20 di minuti scarsi....Santa pazienza....
Ed ecco pronta una bella colazione siciliana.... quasi due giorni di lavoro, ma volete mettere????
Noblesse oblige!!!
E ricordate, la brioche si mangia cominciando rigorosamente dalla Capocchia!!!

11 commenti:

  1. soldinodicacio4 luglio 2011 11:50

    Ehi!!! infiniti auguroni per il tuo "genetliaco!"sai sempre come viziarci , ma con estrema semplicità. AUGURIIIIIIIII

    RispondiElimina
  2. Marsettina, onorata della tua visita!

    RispondiElimina
  3. Bella!Granita al Caffe' con Panna! Che nostalgia! Le mangiavo tutti i giorni a colazione durante le estati passate coi miei genitori in Sicilia, a Santa Teresa di Riva. Piu' di vent'anni son passati dall'ultima volta che sono stata in Sicilia....Adesso vivi a anni luce...a Dubai. Grazie per la ricetta.. ci provero'...non sara' lo stesso, pero' meglio di niente. ma dove si trova la farina di manitoba? Io conosco solo la 'All Purpose", Chapatti, Maida....quale posso usare?

    RispondiElimina
  4. Anonimo: grazie per la visita, ma sei troppo perspicace per essere un anonimo qualunque... S.Teresa è appunto in foto... e non vivo a Dubai... Magari...sareste tutti invitati!!!
    per la farina nei super si trova normalmente, se no prova con una 00 normale. Il Chapati...arriverà preto la mia versione!

    RispondiElimina
  5. mamma mia che visione paradisiaca queste divine bontà!!!! Bicentenario???

    RispondiElimina
  6. certo, Milady è ultracemtenaria!!!! :))

    RispondiElimina
  7. Ciao! Ricetta meravigliosa, GRAZIE!
    Però nel secondo impasto scrivi "Alla fine unire 10 g di burro morbido a pezzetti, unendo il successivo dopo che il precedente si è amalgamato".
    Ma 10 gr di burro non sono pochissimi, specialmente se devono essere aggiunti poco per volta? Dopotutto è una pasta brioches e come tale necessita di un bel po' di burro.
    Non è che intendevi dire 100 gr ma uno 0 si è perso? ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per la segnalazione: 100 g sono troppi, il peso giusto è 15g e unirlo poco alla volta, serve ad avere un'alveolatura più briosciata

      Elimina