lunedì 4 maggio 2015

Risotto ai fiori di glicine.

DSC_1566 (3)

Un risotto classico che assume nuova personalità, con l’impiego dei fiori di glicine, che sono in piena fioritura.

Il procedimento è quello solito, una parte del brodo vegetale viene sostituita con un infuso di fiori di glicine che regala un delicato e particolare aroma.

Per l’infusione si possono mettere a bagno in acqua i fiori già la sera prima oppure un paio d’ore prima e poi  procedere alla bollitura e al filtraggio al momento della cottura, in modo da avere il liquido caldo per continuare la cottura del risotto.

Per una porzione ho usato:

70 g riso  per risotti

20 g fiori di glicine

un pezzetto di cipolla

burro

300 ml di brodo vegetale

150 ml acqua

Preparare l’infuso di fiori di glicine dopo averli tenuti a bagno come detto sopra. Filtrare e tenere in caldo.

Mettere in caldo anche il brodo vegetale.

Tagliare la cipolla al velo e appassirla  in una noce di burro, quindi unire il riso e tostarlo.

Cominciare via via ad aggiungere il brodo caldo, un mestolino alla volta, sempre mescolando, e aggiungendo il successivo quando il precedente è assorbito.

Finito il brodo, continuare la cottura del risotto con l’infuso caldo, unendolo sempre  un mestolino per volta, in tutto cuocerete il riso per circa 20 minuti.

Mantecare ancora con un po’ di burro, e servire dopo aver decorato con un fiore di glicine.

DSC_1561 (4)

2 commenti:

  1. CHE BEI COLORI,. UN RISOTTO MOLTO PARTICOLARE, MI PIACE!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  2. Un risotto molto particolare, ma altrettanto invitante! Ha anche dei bellissimi colori e profumi. Complimenti :)

    RispondiElimina