lunedì 1 dicembre 2014

Piccoli panini morbidi al Caciocavallo di Grotta con melanzane a “fungetiello”

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Una ricetta sfiziosa che nasce per il contest Il Cacio a Cavallo, a cui partecipo per la categoria Panini e per la quale, oltre al Caciocavallo ho usato lievito madre in quanto ce n’è sempre in esubero, e avanzi di patate lesse, ma nulla vieta di preparare le patate al momento e di usare lievito di birra se non avete a disposizione lievito madre.

Ho usato un Caciocavallo di Grotta prodotto a Zungoli un paesino dell’Irpinia (ai confini con la Puglia) dove le temperature e umidità locali permettono  una determinata stagionatura, che dura anche fino a due anni,  nelle grotte naturali di tufo e pietra di cui la zona è ricca e dove sono messi a stagionare legati a coppia e appesi “a cavallo” alle travi di legno.

Il prodotto, che è un Prodotto Agroalimentare Tradizionale (PAT) campano,  conquista cosi   particolari qualità organolettiche ed un gusto unico, più o meno piccante, a seconda del grado di stagionatura.

La produzione, con latte intero, di vacca,  avviene nei mesi primaverili ed estivi, ed è perciò necessariamente limitata.

E, giusto per restare in Campania, ho pensato di farcire questi piccoli panini con “Mulignane a fungetiello”  (melanzane a funghetto), una preparazione tipica napoletana.

Allora, per 6 piccoli panini vi occorre:

150 g di farina 00

150 g (circa)di patate lesse schiacciate

80 g di lievito madre (o 5 g di birra)

1 uovo

50 g di Caciocavallo di Grotta grattugiato non troppo fine

20/30 ml di latte tiepido

un pizzico di sale

Per le melanzane (ne ho preparato in abbondanza e usate anche per un’altra ricetta che poi vi dico)

circa mezzo chilo di melenzane lunghe

1 barattolo scarso di Corbarini in acqua e sale

olio di arachidi per la frittura

1 spicchio d’aglio

una cucchiaiata abbondante  di Caciocavallo di Grotta grattugiato.

Per i panini :

Mettere nel robot il lievito e il latte tiepido e farlo sciogliere.

Aggiungere la patata e la farina e l’uovo (non ho aggiunto sale in quanto il caciocavallo ha un gusto abbastanza deciso).

Azionare il robot per cominciare ad amalgamare il tutto, quindi unire il Caciocavallo e completare l’impasto.

Lavorarlo ancora un po’ a mano sulla spianatoia, quindi lasciar riposare un’oretta  coperto e in un luogo tiepido.

Riprendere l’impasto, formare 6 piccoli  panini, praticare dei tagli decorativi sulla superfice, quindi lasciar lievitare di nuovo fino al raddoppio.

Cuocere a 170/180° per cica 20/25 minuti.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA            OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Per le melanzane:

Lavare le melanzane, eliminare il gambo e senza sbucciarle tagliarle a cubetti non troppo piccoli (se hanno troppi semi, è meglio lasciarle un po’ sotto sale quindi strizzarle bene)

Friggerle in abbondante olio finché saranno ben dorate e sgocciolarle su carta assorbente.

Eliminare l’olio dalla padella, lasciandone poco più di una cucchiaiata e lasciate imbiondire lo spicchio d’aglio, toglierlo ed aggiungete i corbarini ben sgocciolati, schiacciateli col cucchiaio di legno e lasciate cuocere qualche minuto.

Quindi aggiungete le melanzane e completate la cottura, mescolando bene affinché assorbano anche il gusto del pomodorino.

Lasciar intiepidire o raffreddare, e farcite i panini, completando con una spolverata di caciocavallo grattugiato.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Contest-logoCeC

3 commenti:

  1. A questo punto devo passare a pranzo da te ..... che panino!!!!! ..... le melenzane a fungitiello parlano!!!!! Davvero un bellissimo accostamento di sapori, complimenti! !!!!

    RispondiElimina
  2. questo si che è un paninozzo!!! *_*
    Brava Milady, complimenti e in bocca al lupo!!

    RispondiElimina