sabato 6 settembre 2014

Fruit sushi, a modo mio.

DSC_2533 (Copia)

Complice una ricetta del corso di cucina di un po’ di tempo fa che mi ha invogliata a comprarlo, mi trovavo in casa una piccola quantità di riso da sushi, a grani piccoli e tondi.

Cosa ci  faccio, cosa non ci  faccio, m’ispiro ovviamente al lontano Oriente e al ristorante giapponese, in cui ogni tanto faccio una capatina e mi faccio un “Frushi” a modo mio, ossia un frutta – sushi.

Non invento niente, per la precisione pare che il frushi sia stato inventato in un ristorantino di Chicago.

Non conosco la ricetta originale, quella che vado a proporre è una mia versione (beta e diversa da quella che potreste trovare in un ristorante giapponese), adatta a colazione o a merenda, magari particolarmente indicata per un buffet dedicato ai bambini, visto  che viene fuori una preparazione colorata e in pratici bocconcini da mangiare anche con le mani, o se proprio volete essere “jap”  con le bacchette.

Mentre il sushi di pesce impiega le alghe e può essere accompagnato con salsa di soja o wasabi, per questa preparazione dolce ma non troppo, ho preparato una crespella sottile, ed è preferibile una salsa di yogurt e miele o yogurt e  frutta o solo frutta.

Se decidete di provare la ricetta, vi consiglio di tagliare la frutta più sottilmente di come vedete in foto, per riuscire poi ad arrotolare meglio il riso, e di chiudere la crepes con un po’ di confettura per farla aderire meglio.

Sarebbe meglio ottenere dei bocconcini un po’ più piccoli.

Ecco cos’ho usato:

100 g di riso da sushi (oppure “originario”)

250 ml di acqua

1 cucchiaio raso di zucchero

1 cucchiaio di aceto di mele

2 cucchiai di latte di mandorla

frutta fresca o sciroppata a piacere

Per le crespelle:

1 uovo

80 g di farina

150 ml di latte

1 cucchiaio di burro fuso

2 cucchiaini di zucchero

sale.
Bollire acqua, zucchero, aceto e latte di mandorla, quindi versare il riso e cuocere circa 20 minuti, o fino a quando non avrà assorbito il liquido.

Stenderlo quindi su un vassoio e lasciarlo raffreddare.

Nel frattempo mescolare uovo, latte, burro, zucchero e sale, quindi unire la farina e lavorare fino ad avere una pastella liscia e senza grumi.

Lasciar riposare una mezz’oretta, quindi rimescolare bene il tutto e preparare una grande crespella piuttosto sottile, usando una padella abbastanza larga.

Con la pastella che avanza potete preparare qualche crepes da consumare separatamente con confettura o crema nocciola.

PicMonkey Collagej

Sul piano di lavoro, stendere un foglio di pellicola da cucina e sistemarvi sopra la crespella.

Se avete usato una padella rotonda pareggiatela ottenendo un rettangolo sul quale stenderete il riso, lasciando liberi i bordi.

Tagliate a bastoncini o a pezzetti di meno di mezzo cm la frutta e sistematela sul riso.

Io ho usato anguria e frutta sciroppata.

Aiutandovi con la pellicola, arrotolare la crespella, sigillando all’interno la frutta e il riso.

Spalmate leggermente di confettura un lato e chiudete il rotolo, lasciandolo avvolto nella pellicola,

Passatelo circa 20 minuti in freezer per rassodarlo leggermente, eliminate la pellicola e tagliate i rotolini, che sistemerete su un vassoio o su un piatto da portata.

Servite fresco, accompagnando con yogurt e miele o una salsa di frutta.

DSC_2536 (Copia)

1 commento:

  1. Questo sì che è un modo originale di presentare e servire la frutta :)
    Mi piace tantissimo questo frushi.

    RispondiElimina