sabato 15 febbraio 2014

Treccia alla confettura, ovvero, come si evolve una ciambella….

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ricordate le Donuts al forno? Certo che si, non avevo dubbi.

Ecco, questa treccia nasce dall’evoluzione della parte d’impasto che avevo congelato in quell’occasione, ma nulla impedisce di realizzarla con un impasto ex novo, per cui per dosi e procedimento, cliccare qui.

Inoltre vi occorre:

Confettura a piacere o crema pasticciera

1 uovo

1 cucchiaio di zucchero.

Se invece, anche voi avete congelato una parte d’impasto, il primo passo è quello di tirarlo fuori dal congelatore e lasciarlo scongelare, magari fatelo nel tardo pomeriggio, per averla pronta calda e fragrante a colazione l’indomani.

A tempo debito,  stendete un rettangolo di circa 1/2 cm di spessore, e creandovi un rettangolo centrale, praticate poi dei tagli laterali, formando delle listarelle di circa 1 cm  di larghezza.

Ai lati più corti, eliminate gli angoli, lasciando una striscia di pasta in più per ogni lato.

Le foto vi aiuteranno a capire meglio ed è meglio stendere l’impasto direttamente su un foglio di carta forno, cosi sarà poi più semplice spostarlo sulla placca del forno.

Nella parte centrale stendete la confettura scelta o la crema, quindi piegate le parti laterali sul ripieno e cominciate a ripiegare sul ripieno anche le listarelle, alternandole.

20140117_193751    20140117_193954

Una volta completata la treccia, spostarla sulla placca del forno e lasciarla lievitare coperta con un tovagliolo  fino al raddoppio, oppure tutta la notte in frigo, sempre coperta, se volete cuocerla la mattina per colazione.

20140117_194319

Al momento d’infornare, scaldare il forno a 190°, intanto sbattere l’uovo con lo zucchero e spennellare delicatamente la treccia.

Cuocere circa 30 /35 minuti.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

1 commento:

  1. Se avessi una bacchetta magica toccherei questa foto per poter avere la treccia domani mattina sul mio tavolo :)

    RispondiElimina