mercoledì 20 febbraio 2013

le peschine dolci

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Ho visto questa ricetta in rete, qualche tempo fa…c’era solo la descrizione della ricetta, senza foto, ma la semplicità di esecuzione e la cottura brevissima, mi hanno colpita e conquistata.
Del resto le ricette di Armando Palmieri, chef patissier Afragolese di nascita,  sono una garanzia.
Per farcire, Armando consiglia eventualmente anche crema spalmabile alla nocciola o crema pasticcera, io ho usato questa golosa versione di crema “Rocher”, la cui ricetta mi è stata passata da Anna una amica, abile cake designer: Qui potete vedere alcune delle sue creazioni.
Adattissime alla farcitura di queste “Peschine” sono anche la crema spalmabile al pistacchio oppure questa crema alla mandorle, ma anche questa crema alle nocciole, o questa del maestro Volpe.
Insomma, avete l’imbarazzo della scelta!
Per le peschine:
250 gr di farina 00
50 g di zucchero a velo
50 g di burro
1 uovo intero misura media
100 ml di latte
Bagna all’alchermes:
200 ml di alchermes
15 g di zucchero
40 ml di acqua
Per la crema “rocher”
70 g cioccolato fondente a pezzi
100 ml di panna
50 g di burro
50 g di granella di nocciole
eventualmente, wafer spezzettati
zucchero semolato per la finitura
Impastare tutti gli ingredienti come per una  una frolla, quindi fare tante sfere di piccole dimensioni, io le ho fatte di circa 12 g l’una.
Sistemarle sulla placca rivestita di carta forno, cuocere in forno per circa 5/6 minuti a 170°, sfornare e lasciar raffreddare.
per la crema:
Bollire la panna, e fuori dal fuoco unire il cioccolato fondente a pezzi e il burro.
Mescolare bene facendo sciogliere il cioccolato e il burro.
Quando tutto è ben cremoso e amalgamato, unire la granella di nocciole ed eventualmente i wafer sbriciolati, lasciar raffreddare completamente.
20130210_191841
Preparare la bagna, facendo bollire un paio di minuti acqua e zucchero, fuori dal fuoco unire l’alchermes (se avete ancora quello che vi ha regalato Giovanna… meglio Flirt femmina!) e mescolare.
Prendere le mezze sfere, farcirle con la crema e unirle, immergere le peschine nello sciroppo di alchermes e passarle subito nello zucchero semolato , sistemandole via via nel piatto da portata.
Pronte…deliziose, una tira l’altra… Con la lingua fuori
OLYMPUS DIGITAL CAMERA           OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

9 commenti:

  1. marimariamaria che spettacolo! Grazie bedda :*
    Cla

    RispondiElimina
  2. Ottime! Mi va bene qualsiasi farcia, non ho problemi :)

    RispondiElimina
  3. Ciao cara piacere di conoscerti, mi piacciono molto i dolci e mi sa che sono capitata nel blog giusto, grazie per questa ricetta che è da anni che devo farla!!!! Forse adesso è arrivato il momento giusto! Dò un'occhiata al tuo blog in cerca di qualche altra ricetta sfiziosa e ti lascio il mio indirizzo nel caso tu volessi ricambiare la visita: mi trovi su cocomerorosso.blogspot.it, a prestoooo

    RispondiElimina
  4. well done ;) Un abbraccio dal Canada

    RispondiElimina
  5. waw...i complimenti dal Maestro... Grazie...se you soon!

    RispondiElimina
  6. e questa te la rubo perchè mia mamma le adora: le ricordano quand'era bambina e dice che non riesce più a ritrovare quei sapori.
    ci Provo.
    GRAZIE!!!

    RispondiElimina
  7. Fammi sapere: a differenza di quelle con pasta lievitata sono molto semplici e veloci da fare.

    RispondiElimina
  8. Sono felice di fare la tua conoscenza!!!...
    E' vero, le ricette del maestro sono una garanzia ...(vedi le buonissime graffe :))))
    Grazie mille!!!

    RispondiElimina