venerdì 25 gennaio 2013

le “meraviglie” …col sanguinaccio

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Chiacchiere, cenci, frappe, crostoli, eccoli precisi, all’appello come ogni anno, a Carnevale.
Quest’anno a Maison Milady vanno di moda le Meraviglie, che possono essere pienamente considerate le parenti…Svizzere delle nostrane chiacchiere.
Anche le Meraviglie, accettano volentieri l’accompagnamento del nostrano “sanguinaccio”, per cui vi lascio anche una ricetta, che si differenzia da quella dell’anno scorso per l’aggiunta di tuorlo d’uovo.
Nella foto la scodella del sanguinaccio funge da centro del fiore, i cui petali sono appunto le “Meraviglie” che si differenziano principalmente dalle nostre chiacchiere per la loro forma a disco.
Le chiacchiere nel vassoio piccolo, sono ricavate da una parte dello stesso impasto.
La ricettina viene  dalla “Ziicedda” di Milady colà residente.
Ingredienti:
5 uova
30 g di burro fuso freddo
3 cucchiai di panna
500 g di farina
60 g di zucchero
sale
olio di arachidi per friggere
zucchero al velo.
Mescolare uova, burro, panna, sale, zucchero e montare brevemente, quindi unire metà della farina, amalgamare e aggiungere il resto, formando il classico impasto liscio e omogeneo.
Formare delle palline e stenderle molto sottili, quasi trasparenti, oppure stendere la sfoglia sempre molto sottile e tagliarla con un tagliapasta, Milady ha usato un cerchio apribile,quindi friggerle in olio ben caldo.
20130123_155728     20130123_161040
Sgocciolare su carta assorbente e spolverare di zucchero al velo.
Per il “Sanguinaccio”
500 ml di latte portato a bollore
150 g di cioccolato fondente al 50%
25 g di amido
40 g di cacao amaro
125 g di zucchero
1 tuorlo
cannella
1/2 bicchierino di rum
una noce di burro
Lavorare lo zucchero col tuorlo, unire il cacao setacciato con l’amido, quindi diluire col latte versato a filo e mettere su fuoco lento.
Mescolando, far addensare, quindi, fuori dal fuoco aggiungere il cioccolato spezzettato, continuando a mescolare finché non sia completamente sciolto.
Unire la cannella o in alternativa il rum per profumare  e la noce di burro facendolo sciogliere bene.
Per la cronaca va detto che la cannella è l’aroma più classico per il sanguinaccio, che può essere arricchito da cubetti di cedro candito e gocce di cioccolato fondente.
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Oltre che con le chiacchiere, o in questo caso con le Meraviglie, si gusta anche come accompagnamento al migliaccio, classico oppure in crosta, altro tipico dolce carnacialesco a Napoli.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

5 commenti:

  1. Vero Murzillo... ma in England...do they know???????????

    RispondiElimina
  2. E' di una golosità stratosferica ;)

    RispondiElimina
  3. ma sono una meraviglia questi petali croccanti ....mi piacciono molto presentati cosi, sei stata super.....un abbraccio ma prima ne assaggio virtualmente una.......baciotti

    RispondiElimina
  4. buoni li devo fare!
    Lucia

    RispondiElimina