domenica 13 maggio 2012

Maccheroni con la glassa.

SAMSUNG

Niente paura, la glassa che Noi andiamo a proporre per questa ricetta, non è una glassa dolce, bensì un sugo napoletano, in auge nella cucina aristocratica napoletana, all’epoca dei Monzù: ci siamo limitate a diminuire un po' la quantità di grassi aggiunti prevista.

Oggi non è più molto conosciuto, è una ricetta dai tempi di preparazione un po' lunghi, prevede una cottura di circa tre ore, ma che vi invitiamo a provare, anche in occasione di ospiti di riguardo, o la domenica, quando ci si può dedicare tranquillamente alla buona tavola…

Essendo un sugo che si condisce egregiamente i formati di pasta corta, abbiamo scelto per questa preparazione il formato “Maccheroni Pompei” del pastificio d'apuzzo di cui vi abbiamo parlato in un post precedente: maccheroni dal fantasioso formato e sezione quadrata, trafilati al bronzo, rigati e rugosi, giusti per essere avviluppati dalla glassa…

SAMSUNG

Dunque, per tre persone, occorre:

Un pezzo di girello di circa 400 g,legato

1 fettina di prosciutto crudo di 30 g (quindi tagliata leggermente più doppia)

1 cucchiaio di strutto

1 cucchiaio di burro (o tutti e due dell’uno o dell’altro)

1 cucchiaio d’olio

1/2 bicchiere di vino bianco

1 cipolla grande

1/2 carota

un pezzetto di sedano

sale

Tritare il prosciutto e gli ortaggi, mettere i condimenti nel tegame di cottura, aggiungere gli ortaggi e la carne, far rosolare leggermente, quindi coprire e far andare a fuoco bassissimo, mescolando ogni tanto, col cucchiaio di legno.

Dopo un paio d’ore, quando gli ortaggi e la carne saranno imbionditi, unire il vino, far sfumare e continuare la cottura, ancora circa un’ora, aggiungendo se serve un po' d’acqua e badando nel contempo a staccare l’eventuale fondo di cottura, regolare di sale, tenendo presente che c’è il prosciutto che già insaporisce bene.

.SAMSUNG 

A fine cottura eliminare la carne,  passare il sugo al passaverdure o col frullatore a immersione, quindi condire la pasta, aggiungendo se piace, la classica spolverata di formaggio, che ci sta pure bene!

La carne si serve affettata col resto del sugo, come secondo.

SAMSUNG SAMSUNG

Nessun commento:

Posta un commento