venerdì 6 aprile 2012

La Pastiera di Tagliolini

SAMSUNG
cliccare sulle foto per ingrandirle
La Pastiera di Tagliolini, è una torta pasquale dei miei ricordi di…ehmmm..gioventù!
Oggi non è molto diffusa, ma ricordo che la nonna paterna la preparava, assieme alla pastiera classica, e alla Pizza Dolce (o di crema).
Una versione più povera, o se vogliamo semplificata, non prevede l’uso della frolla.
La nonna purtroppo non scriveva le sue ricette, quindi ho chiesto un po’ a destra e a manca notizie certe, venendo a capo della ricetta più simile a quella che ricordavo.
Ha gli stessi profumi della pastiera classica, anche la frolla esterna, è uguale a quella della pastiera classica e della pizza dolce,di cui presto vi darò notizia.
Ecco dunque la ricetta:
300 g di tagliolini all’uovo
3 uova
150/180 g di zucchero eridania
300 ml di latte
1 cucchiaio di strutto
aroma di fiori d’arancio o 2 gocce di olio di neroli
(cedro candito, facoltativo)
Per la frolla:
500 g di farina Petra 5
250 zucchero eridania
200 di strutto
2 uova
1 tuorlo
sale
scorza di limone grattugiata
In genere preparo la frolla anche un po' di giorni prima, lasciandola tranquillamente riposare in frigo.
Mettete gli ingredienti tutti insieme nel mixer a lame, lasciate andare una 20na di secondi. Fatto!
Fate il panetto e spedite in frigo.
Se preparate i tagliolini in casa, la dose classica è di un uovo per 100 g di farina, ma sarebbe più preciso dire: un uovo più la farina che prende, in quanto ci sono uova più o meno grandi e farine con diversa capacità di assorbimento.
Fatta questa premessa, assodato che andrete ad usare tagliolini comprati, fateli cuocere in acqua salata, scolandoli molto al dente , e lasciandoli piuttosto umidi.
Unire il cucchiaio di strutto, amalgamare e trasferire in una ciotola, aggiungendo metà del latte.
Lasciare raffreddare  mescolando ogni tanto, affinché la pasta assorba il latte.
A tempo debito, sbattete le uova con lo zucchero, l’aroma di millefiori (in erboristeria potete trovare l’olio essenziale di neroly, che si usa in gocce: sarebbe l’ideale) e il latte e se li usate, i canditi a pezzetti.
A composto amalgamato, aggiungete i tagliolini e mescolate bene.
Foto2498Foto2499
stendete la frolla a pochi mm si spessore, infarinando bene il tavolo, quindi sistematela nel tipico “ruoto” di alluminio unto con strutto e infarinato, mescolate ancora i tagliolini nelle uova e versate tutto nel guscio di pasta, quindi completate con le listarelle di pasta, formando la classica grata.
Infornate a 180° circa 1 ora, quindi lasciate raffreddare prima di sformare.
SAMSUNG SAMSUNG

9 commenti:

  1. Ma che golosa questa pastiera di tagliolini. La devo provare!

    RispondiElimina
  2. mai vista fatta con i tagliolini, Buona Pasqua, baci

    RispondiElimina
  3. Una vera delizia. Tanti auguri di Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  4. PASSO PER FARTI TANTISSIMI AUGURIIII BUONA PASQUA A TE E ALLA TUA FAMIGLIA

    RispondiElimina
  5. E... se lo zucchero non fosse Eridania? ;-)

    Alfredo

    RispondiElimina