sabato 26 novembre 2016

Strega Alberti: un’eccellenza tutta campana.

DSC_8862

Strega Alberti: uno dei distillati campani più famosi in Italia e all’estero.
Colore giallo intenso,  gusto elegante ed  inconfondibile (dato dalla distillazione di 70 erbe e aromi) che  lo rendono unico e inimitabile, eppure di imitazioni se ne contano tantissime…
Una storia di ben sei generazioni è racchiusa in questo prodotto, nato nel 1860 a Benevento, il cui nome è ispirato dalla leggenda secondo cui a Benevento, intorno a un noce si riunivano le streghe per i loro sabba “ Sotto l'acqua e sotto u viento, Sotto u noce e Beneviento”, o più verosimilmente ai riti pagani celebrati dai longobardi nei pressi del fiume Sabato e in cui  beneventani credevano di vedere sabba stregoneschi.DSC_8881La nascita del liquore si deve a Giuseppe Alberti, fondatore dell’azienda e ideatore del fortunato prodotto, la cui formula è ovviamente top secret e rigorosamente invariata negli anni: spezie ed erbe tra cui bacche di ginepro e menta selvatica locali, chiodi di garofano, zafferano di Sardegna… i loro profumi si diffondono nel laboratorio e investono chiunque vi si addentri.

DSC_8861 DSC_8878
In un “press tour” organizzato da dipuntostudio, e guidato dalla giornalista Irene Bernabò Silorata, supportata dai cugini Giuseppe D’Avino e Antonio Savarese, rispettivamente presidente e vicepresidente del marchio, e discendendi di Alberti, abbiamo avuto modo di entrare nel magico (per restare in tema!) mondo Strega e visitarne lo stabilimento, nato di proposito di fronte alla stazione centrale di Benevento, per favorire il trasporto del liquore: Giuseppe aveva già le idee chiare…
Distrutta parzialmente durante i bombardamenti di cui è restata traccia anche nel busto che raffigura il fondatore, la struttura che precedentemente aveva filiali anche all’estero, rinasce con la produzione di gin (che sarà ripresa in un prossimo futuro), allora richiesta dagli americani (che scambiavano zucchero con Strega e gin) e  ampiamente soddisfatta con ginepro ottenuto  da bacche  locali.

  DSC_8909 DSC_8866
Guidati dai nostri anfitrioni ci muoviamo negli ampi e luminosi ambienti dell’azienda. In un lato del salone d’ingresso ben visibile la lavagna usata per il “Premio Strega” (nato nel 1946) e le numerose foto dei personaggi che l’hanno vinto, i vari manifesti pubblicitari del prodotto, da quelli storici a quelli più moderni e addirittura una intera parete che ospita tutte le imitazioni di Strega Alberti, oltre 450.

DSC_8884  DSC_9017
Da qui arriviamo nel salone che ospita tra altri oggetti e macchinari d’epoca una  cassettiera che occupa tutta una parete, con cassetti numerati ma non in sequenza, che custodiscono tutte le erbe e gli aromi necessari alla lavorazione: in questo modo prendendo dall’uno e dall’altro cassetto numerato il contenuto (di cui non è indicato il nome), si mantiene segreta la formula… qui  è anche possibile toccare con mano oltre le spezie anche gli altri ingredienti, come cioccolato, nocciole,  fave di cacao o burro cacao che fanno parte dei famosi torroni, dei  dolci e dei cioccolatini e praline prodotti da Strega dagli anni cinquanta.DSC_8892 DSC_8903
Un’esperienza olfattiva  tattile e visiva unica, resteremo tutti estasiati dal vedere più tardi la massa di  miele che diventa pastosa durante la lavorazione nelle bassine a vapore, o la colata di cioccolato sui torroncini o ancora la tecnica di realizzazione dei “Goccioloni” che avviene manualmente e con l’ausilio di cassette riempite di amido a fare da stampo…
DSC_8955 DSC_8963

DSC_8970 DSC_8987
Il giro prosegue tra affascinanti attrezzature ottocentesche, alcune delle quali ancora funzionati, e distillatori moderni, tra profumi e aromi, fino ad arrivare nelle cantine dove sono i giganteschi barili in rovere dove il distillato una volta pronto sosterà per un minimo di sei mesi per la giusta maturazione, per passare poi all’imbottigliamento e alle  confezioni che porteranno in ogni parte del mondo questa eccellenza tutta campana.

DSC_8948 DSC_8980
Al termine, una deliziosa e apprezzata degustazione delle varie specialità Strega: liquori, cioccolatini, praline, torroni, panettoni…
qui l’album del tour.

www.strega.it
Strega Alberti Benevento S.p.A.
Piazza Vittoria Colonna, 8 - 82100 Benevento
tel. +39 0824-54292
fax +39 0824-21007
E-mail: info@strega.it

4 commenti:

  1. Un magico post...le parole e le foto mi hanno fatto riassaporare il tour !

    RispondiElimina
  2. Che bello poter visitare industrie storiche, prestigiose e di nicchia come l'Alberti, adoro i loro prodotti.

    RispondiElimina
  3. Wow, dev'esserevstato un tour bellissimo.

    RispondiElimina
  4. Ma che bella visita!!!!! Mi piace tanto lo Strega. Un bacio

    RispondiElimina