sabato 5 aprile 2014

“ ALTRO CHE PESCE D’APRILE ALLA SANITA’ ”

DSC_0883 Oltre 60, tra bambini e ragazzi, delle Associazioni del rione hanno partecipato all’incontro che alla Basilica di Santa Maria alla Sanità, ha visto l’incontro tra il pizzaiolo Ciro Oliva e la chef stellata Rosanna Marziale, in un  pomeriggio di “gastro-animazione” che ha visto la chef casertana illustrare la sua esperienza della cucina e dei grandi prodotti agroalimentari della regione.  DSC_0927Pizze fritte, paccheri di Gragnano IGP, mozzarella di bufala campana DOP, sono stati gli ingredienti del pomeriggio del primo aprile scorso, all’insegna del sociale e della solidarietà al quartiere Sanità a Napoli, un quartiere da sempre considerato “difficile”.

  DSC_0854 DSC_0851

Un’allegra scenografia preparata con materiali di recupero dai bambini e i ragazzi partecipanti ha “arredato” lo splendido  chiostro della Basilica seicentesca (nota anche come Basilica di San Vincenzo ‘o Munacone), che nel 1900 fu “sfregiato” dalla costruzione del ponte della Sanità.

DSC_0975   DSC_0938

Rosanna ha illustrato ai piccoli la passione per i prodotti della terra e per le tradizioni  della migliore Campania, con  un simpatico  cartoon di cui è protagonista, la “Cuoca girovaga”, ed ha poi proposto il Pacchero di Gragnano ripieno di confettura di pomodoro, in ottimo connubio col cioccolato fondente del fondo del pacchero.

DSC_0953Il pizzaiolo Ciro Oliva, che già aveva incontrato i due gruppi a febbraio nel corso di un laboratorio di sensibilizzazione dedicato al pomodoro campano, ha ripercorso la storia e gli intenti della Pizza Fondazione San Gennaro, di cui vi ho parlato qui, e nel corso del pomeriggio sono stati consegnati a don Antonio Loffredo, il parroco locale,  i primi fondi raccolti dalla famiglia Oliva con la vendita della Pizza.DSC_0906 La degustazione del pacchero e della pizza fritta di Oliva è stata accompagnata da tre prodotti di eccellenza della terra campana, come i succhi di frutta della Masseria Giò Sole (Capua), la Birra artigianale Serro Croce (Monteverde) e la Mozzarella di Bufala del Mini Caseificio Costanzo (Lusciano).

DSC_0971   DSC_0916

Il tutto in attesa e in funzione del lancio della Fondazione San Gennaro che nascerà nel 2014 per favorire lo sviluppo del territorio del Rione dando stabilità a quanto già realizzato nell’ultimo decennio nel Rione grazie all’impegno della complessa rete di attività e contatti sviluppata intorno al parroco del Rione.

DSC_0966 DSC_0872
Gastronomi con la Sanità – il progetto  ideato dalla giornalista enogastronomica Monica Piscitelli con il supporto del creativo Aurelio Speranza attraverso un work in progress avviato appunto con la presenza alla Sanità della chef Rosanna Marziale, si innesta in questo obiettivo, sviluppando un percorso che comprende visite  didattiche, visite a cantine di vino, birrifici e agriturismi,  attività  a indirizzo alberghiero,  affinché i ragazzi e i bambini della Sanità conoscano le prospettive culturali ed educative della campagna e dei suoi interpreti più sani.
E questo grazie alla disponibilità offerta da Agrigiochiamo, Ais Campania delegazione di Napoli, Associazione Nazionale Donne del Vino della Campania, Azienda Cantine Astroni, Azienda Villa Matilde, Azienda I Favati, Associazione Cuoche a Domicilio, Birrificio Serro Croce, Giardino dell’Orco, Masseria Gio’ Sole, Pizzeria Oliva Concettina ai Tre Santi.

Infine l’annuncio che a breve sarà costituita una Cooperativa costituita da una dozzina di giovani mamme della Sanità che proporranno un banqueting “Made in Sanità”, destinato alla riscoperta delle ricette più tradizionali della cucina napoletana, ricette di casa interpretate e presentate con cura dalle donne del Rione per i piccoli grandi eventi della città.

qui  altre foto del pomeriggio!

Nessun commento:

Posta un commento