domenica 16 febbraio 2014

Tra Storia e Sapori, alla Pizzeria Maria Mari’.

IMG_5759

Dopo aver toccato alcune regioni d’Italia nella scorsa edizione e dopo Pizza Amore e Fantasia, tappa di Napoli che ne ha segnato la ripresa, il tour alla scoperta della Verace Pizza Napoletana, si sposta in provincia di Napoli, a Giugliano in Campania, alla Pizzeria Maria Mari’, con una serata da “tutto esaurito” moderata dalla giornalista Laura Gambacorta, Tra storia e sapori”, ad opera dei pizzaioli Antonio Starita, patron di “Starita a Materdei” a Napoli ( tra i premiati con 3 spicchi nella Guida alle Pizzerie d'Italia) e Vincenzo Sannino, padrone di casa.

JPEG Image (11878)

Tra sapori classici o con ingredienti più inusuali per  tutte e quattro le pizze presentate un comune denominatore: la semplicità, che è comunque una componente principale della Verace Pizza.

Farina, lievito, acqua , pomodoro, olio, i semplici  ingredienti base,  quelli che la terra ci offre, che è importante conoscere e confrontare per capirne le differenze ed educarci al gusto vero. E con poco, ecco la Pizza,  che nella sua genuinità sempre più spesso supera le pietanze di alta cucina, portando i pizzaioli ad essere quotati alla stregua dei grandi chef.

JPEG Image (11719)  JPEG Image (14525)

Questi, in sintesi, i concetti espressi da Antonio Pace, presidente Associazione Verace Pizza Napoletana. (AVPN)

Le Pizze gustate da Maria Mari hanno superato tutte la prova del gusto e della qualità, sia per gli ingredienti usati, sia per gli ottimi impasti di base, rispettosi al massimo della più vera tradizione napoletana.

In Abbinamento le birre di Radeberger Gruppe Italia. JPEG Image (12359)Pizza Bottone: una variante della classica marinara, ideata da Vincenzo Sannino: pomodorini del piennolo vesuviano, pecorino romano, parmigiano reggiano, origano, aglio e olio extra vergine in abbinamento con birra  DAB IMG_5871Pizza mezzini: mortadella, pistacchi, provola di Agerola, parmigiano reggiano in abbinamento con Norbertus Heller bock

JPEG Image (15021)

Pizza sapori di bosco: funghi porcini di Cusano Mutri, castagne di Montella, speck tirolese, ricotta di bufala e fior di latte degli appennini meridionali in abbinamento con Norbertus Kardinal

JPEG Image (16215)  IMG_5909

Pizza giuglianese: un omaggio di Sannino al popolo giuglianese, che ama particolarmente stoccafisso e baccalà, ingredienti che ritroviamo su questa pizza: mussillo di baccalà, olive tonde di Spagna e nere di Gaeta, capperi di Pantelleria, pinoli e piennolo vesuviano in abbinamento con Norbertus Hefeweizen-bock.

Per le prossime tappe del tour, cliccare qui.

Alcune foto sono pubblicate per gentile concessione del blog All’assaggio.

Nessun commento:

Posta un commento