lunedì 10 dicembre 2012

I petits beurre Maison Milady

PC065623

Complice un libricino in un’accattivante confezione comprensiva di stampino, in libreria in questi giorni, i Petits Beurre, biscotti deliziosi e profumati, stanno spopolando in rete.

Milady non poteva perdersi il libricino, ecco quindi la ricetta base e la nostra versione dei biscotti, personalizzati con lo stampino già usato per i Biscotti alla lavanda.

Per circa 50 biscotti occorre:

200 g di zucchero

200 g di burro (salato per la ricetta sul libro)

12,5 cl di acqua

2 g di sale

500 g di farina 00

8 g di lievito in polvere

Setacciare farina e lievito in una ciotola.

in un pentolino mettere zucchero, burro acqua e sale e portare a ebollizione a fuoco basso.

Mescolare per sciogliere bene il burro e lasciar raffreddare.

Unire il miscuglio di acqua e burro alla farina e mescolare con un cucchiaio di legno o una spatola.

20121202_120328   20121202_120709

Avrete una massa compatta ma molto morbida, che farete riposare in frigo un paio d’ore.

Stendere la  pasta allo spessore di circa 3 mm, con lo stampino ritagliare i biscotti e sistemarli sulla teglia con carta forno, cuocere circa 10 minuti a 180°: devono dorare appena solo i bordi.OLYMPUS DIGITAL CAMERA   OLYMPUS DIGITAL CAMERA

una volta freddi, divorateli.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA            OLYMPUS DIGITAL CAMERA         OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Un paio di consigli: se non avete il burro salato, aumentare di 1 grammo la dose di sale.

La sosta in frigo di 3 ore, consigliata nel libro, secondo me è eccessiva, dopo non si riesce a stendere l’impasto, che si sbriciola, quindi è meglio lasciarlo appena rassodare.

Avendoli fatti due volte a distanza di due giorni, ho preferito anche portare la quantità d’acqua a 15 cl, in quanto l’impasto non era malleabile, ma questo dipende anche dall’assorbimento della farina usata, inoltre la seconda volta, ho lasciato riposare in frigo i biscotti dopo averli tagliati, stendendo l’impasto ancora morbido sul piano di lavoro infarinato.

Volendoli meno croccanti, stendere l’impasto meno sottile.

4 commenti:

  1. Li voglio! come faccio? Sono troppo belli e buoni...

    RispondiElimina
  2. Licia, carissima...come fai? le dritte ci sono tutti....falli!

    RispondiElimina
  3. stupendi!!!!!!!! ce li ho anch'io!
    troppo belli questi stampi!
    mi piace molto il tuo blog!
    ciao e alla prossima
    tiziana

    p.s. se ti va mi vieni a trovare nel mio blog? mi farebbe piacere!
    http://laspianatoia12.blogspot.it/

    RispondiElimina
  4. Frazie Tiziana, passo volentieri a trovarti!

    RispondiElimina