giovedì 24 maggio 2012

Tartare di salmone al sesamo e sale grigio bretone

SAMSUNG

Fresco antipasto o veloce secondo? La  tartare di salmone è gradevole comunque la preferiate.

per una persona:

circa 200 g di salmone a dadini

succo di 1 limone e di 1 arancia

semi di sesamo

sale grigio bretone

olio evo q.b..

aceto balsamico

Per le tartare di pesce, considerando che si  tratta di pesce crudo, è importante assicurarsi che sia fresco, ma è importante che sia comunque congelato prima dell’uso, per evitare problemi con l’anisakis (le sue larve muoiono se sottoposte a 60 gradi di temperatura, oppure dopo 96 ore a -15° C, 60 ore a -20° C, 12 ore a –30° C, 9 ore a -40°).

una volta fatto  scongelare il pesce, tagliarlo a piccoli dadini, metterlo in una ciotola, quindi coprirlo con i succhi di limone e arancia, mescolare e lasciarlo marinare un’oretta.

Trascorso il tempo, scolate dai succhi,condite con olio evo, qualche goccia di aceto balsamico e i semi di sesamo (circa mezzo cucchiaino).

Sistemare in un tagliapasta, premendo leggermente per compattare bene, quindi sformare sul piatto di portata, spolverando col sale grigio e accompagnando da crostini o crackers.

Foto2557

2 commenti:

  1. Ottima tartare! Ha un aspetto davvero invitante :-)

    RispondiElimina
  2. Buono il salmone...lo mangio spesso...!! proverò la tua versione...grazie !!

    RispondiElimina