giovedì 23 giugno 2016

Relais Villa buonanno

PicMonkey CollageUna tenuta del 1700 che un’accorta ristruttutazione ha riportato agli antichi splendori,  ambienti e camere dall’atmosfera antica ma con i confot moderni,   un grande cedro libanese che domina la corte d’ingresso ed accoglie il visitatore che entra dal grande portone in stile gotico, 5000 metri di giardino, un tempo agrumeto e oggi dedicato ad eventi e cerimonie.
Siamo a Cercola (Na) alle falde del vesuvio, a Villa Buonanno, un’elegante relais dove si respira aria di storia antica e contadina, oggi di proprietà di Laura Greco e Giuseppe De Falco, che ne hanno acquistato i ruderi e provveduto al restaturo, durato oltre quattro anni.DSC_6178La tenuta era di  proprietà della  elitaria famiglia Buonanno (di cui conserva il nome) che ne fruiva come resisdenza estiva e dove Mary Buonanno Schellembrind passava appunto le sue estati.
DSC_6185 DSC_6186
La donna, bibliotecaria, è famosa per aver salvato durante i bombardamenti del ‘43
oltre 17000 volumi della biblioteca Braidense, una della maggiori biblioeche italiane (fondata da Maria Teresa d’Austria) portandoli in un luogo segreto. La storia della tenuta e di Mary è raccontata in un libro, scritto dal marito  di Livia, figlia di Mary “Storia di Mary Buonanno Schellembrid: la biblioteca Braidense negli anni di guerra dal salvataggio alla ricostruzione”.

DSC_6238 DSC_6225
La  torre della tenuta, che oggi ospita il ristorante del relais “Torre Platta” , essendo visibile anche da molto lontano, era il punto di riferimento dei contadini che vivevano e lavoravano in quello che era un latifondo  e in cui la vita e le giornate erano scandite dalle ore di luce a seconda  l’alternarsi delle stagioni.DSC_6158A capo della brigata del Torre Platta il giovane chef Mario Strazzullo (al suo attivo tirocinio nelle brigate di Alfonso Iaccarino e Antonino Cannavacciuolo) che con ingredienti del territorio e riproposte di piatti antichi ha ridato nuova verve  alla cucina del Torre Platta.
Il menù offerto per l’incontro di presentazione alla stampa era composto da piatti di mare e di terra sfiziosi e ben presentati, con delicati profumi ed equilibri di sapori, non sempre presenti quando si usano spezie e ingredienti che sembrerebbero non compatibili tra di loro:DSC_6241Ricordo contadino (ispirato al “Colurcio” il pasto dei contadini - Passata di pomodorino del piennolo, terra di pane e pomodoro, aglio croccante (la cialda), pesto di basilico e olio in polvere)

DSC_6249 DSC_6270
Finto fritto all’italiana
(crocchè con calamari e zenzero, aranicino di riso con piselli, frutti di mare e nero di seppia, frittatina di spaghetti al nero di seppia e lupini, alici fritte con provola e salame) DSC_6271Uovo nel campo (con farro e verdure)DSC_6286 Pizzicotti agli scampi, infusione di caffè e limone candito DSC_6307Sandwich di triglia con asparagi e lime
DSC_6326
Predessert con caramella alle alghe e centrifugato di mela verde e anice stellato
DSC_6336 DSC_6340

Sfogliatella scomposta.
In accompagnamento vini Sorrentino.
qui le foto della presentazione alla stampa.

Relais Villa Buonanno
viale Buonanno 10 80040 Cercola (NA)
Telefono: 0817332202
www.relaisvillabuonanno.it
info@relaisvillabuonanno.it

Nessun commento:

Posta un commento