domenica 10 aprile 2016

Dal 22 marzo Enzo Coccia fa tris con “’O Sfizio d’ ‘a Notizia”: pizze fritte, ‘mpustarelle e bollicine

PicMonkey Collagec
Montanara con pesto genovese, stracciata di bufala e pinoli tostati
Pizza primavera: fiordilatte, zucchine e lardo di Colonnata
‘mpustarella con provola di bufala, mortadella e pesto di pistacchio
‘mpustarella con crema di zucca, provola, funghi di stagione e salsiccia di bufalo
Questo il menu in degustazione per la serata di inaugurazione e presentazione alla stampa, coordinata da Laura Gambacorta di “’O Sfizio d’ ‘a Notizia”, il nuovo  locale di recente apertura di Enzo Coccia.
DSC_3189 DSC_3214
Cinquanta posti per fare gustare pizze fritte (ma non solo) accompagnate da bollicine al calice: ecco la nuova scommessa del maestro Enzo Coccia propone  nel nuovo locale “’O Sfizio d’ ‘a Notizia”, anch’esso ubicato in via Michelangelo da Caravaggio, come le due precedenti “PizzAria” dello stesso Coccia.
Questa nuova proposta  mira a nobilitare quello che è un prodotto umile  per definizione, la pizza fritta, montanara o calzone che sia, uno cibi da strada più amato e apprezzato dai napoletani.
Attrezzature tecnologicamente innovative per mantenere costante la temperatura dell’olio ed ottenere una maggiore qualità e leggerezza del fritto, cucina a vista,  abbinamento  alle varie versioni di pizze  di vini  e bollicine di qualità di provenienza campana, franciacorta  e francesi, a seconda se ci si siede ai tavoli o al conviviale bancone centrale,  caldi arredi in legno, e piatti (riferito proprio ai contenitori del cibo!)  ideati da Enzo, per un nuovo modo di intendere e gustare la pizza.
DSC_3221 DSC_3180
Questo il cuore del nuovo progetto di Enzo, che ha come “longa manus” Eduardo Ore, alter ego di Coccia e collaboratore storico di Pizza Consulting per le consulenze all’estero.
Non solo pizze fritte e altre sfizioserie, con impasto e lievitazione sviluppati in relazione alle caratteristiche delle farine usate,  ma anche ‘mpustarelle’ (il classico spuntino della tradizione),  gustosi  e fragranti panini con impasto ad alta idratazione,  ideati  da Enzo Coccia ed Eduardo Ore in collaborazione con lo storico  panificio Malafronte di Gragnano e realizzati con un’esclusiva miscela di farine multicereali del Molino Dallagiovanna, partner del progetto. A farcitura ultimata la cottura del pane viene completata al forno, col risultato di un panino morbido ma con una piacevole croccantezza esterna.DSC_3194Ben calibrata la carta dei vini che spazia dalle bollicine italiane alle effervescenze francesi e per la cui stesura si è beneficiato dei preziosi consigli degli esperti amici Tommaso Luongo, sommelier e delegato Associazione Italiana Sommelier di Napoli, e Gennaro Iorio, chef de cave dell’Hotel de Paris di Montecarlo.
DSC_3203 DSC_3217
La  selezione dei dessert monoporzione è curata dal maestro pasticciere Salvatore Capparelli.
PicMonkey Collagequi  tutte le foto.
Partner del progetto sono Acqua Ferrarelle e le aziende vinicole Cantine Astroni, Salvatore Martusciello, Cantina Iovine, Feudi di San Gregorio, Ca’ del Bosco e Perrier-Jouët.
’O Sfizio d’ ‘a Notizia
Via Michelangelo da Caravaggio, 49/51
Napoli
Tel. 081 7148325
Aperto solo la sera – Chiuso il lunedì



1 commento:

  1. Ottima recensione!!! Io segno che se vengo da quelle parti so dove andare ;) Buona giornata

    RispondiElimina