martedì 25 novembre 2014

Meatin Cuoco e Carbone

PicMonkey Collagemeat

Già da qualche giorno a “Meatin Cuoco e Carbone” le braci sono roventi.

Presentato circa due settimane  fa alla stampa, il nuovo ristorante gourmet “Meatin Cuoco e Carbone”, dal leit-motiv ”Non chiamatela Steak House” si basa su un’idea  nata per caso dal desiderio di tre giovani imprenditori napoletani,  Angelo Aruta, Luca Nappi e Giovanni Stanzione e punta ad una ristorazione di alto livello, una sfida in un momento non semplice.

Per questo nuovo progetto ristorativo la scelta della consulenza di Maurizio Cortese Ceo di Corteseway e foodwriter & consultant è un punto di forza: sua è la scelta di fornitori,  Chef e carta dei vini (quasi totalmente campani, ad eccezione degli champagne), mentre la comunicazione è affidata a  dipuntostudio, di Donatella Bernabò SilorataPicMonkey CollageguIl carbone è quello delle braci e dei barbecue Weber® (che è possibile acquistare in loco), su cui è arrostita la carne ma anche i contorni e i dolci presenti nel menu, il cuoco è lo chef Peppe Guida, dello stellato Nonna Rosa di Vico Equense, alla sua prima consulenza e che rappresenta la tradizione campana col suo Delicato Sorrentino (con pomodorini gialli, mozzarella di bufala, pesto e limone), diventato ormai un classico e unico primo piatto presente in menù. Non mancano proposte  sempre alla brace,  per i vegetariani.

DSC_0007 (Copia) DSC_0048 (Copia)

Le carni  “a km 100” ossia provenienti da Gesualdo, in Irpina, gli animali sono allevati e forniti dall’azienda a conduzione familiare di Mario Carrabs (e da piccoli allevatori locali). Della stessa azienda sono anche i salumi artigianali essiccati a camino o quando possibile all’aperto: particolare  il  Guanciale (quello che un tempo era chiamato “vucculàr”, la parte tra la guancia e il collo del maiale) all’aglianico, che conferisce una particolare colorazione rosata e favorisce la conservazione del prodotto.DSC_0024 (Copia)Ambiente accogliente e caldo  (predomina il legno),  cura dei particolari, cucina a vista, 50 coperti con tavoli ben distanziati e volutamente senza tovaglia, oltre al menù sui tavoli, una garanzia in più: c’è anche la carta d’identità del bovino da cui provengono le carni.

Buona anche la scelta di birre con molte etichette europee, e per finire scotch, rum e il classico nocillo.

qui altre foto della presentazione alla stampa.

Meatin Cuoco e Carbone

Via Timavo n°25-27, (traversa del Corso Europa, zona via Cilea)

Napoli

Tel. 081 18893517

Parcheggio convenzionato a pochi passi

Orari: dal lunedì alla domenica dalle 19.30 alle 24.

Sabato e domenica anche dalle 12.00 alle 15.00.

Chiuso il martedì.

Nessun commento:

Posta un commento