venerdì 17 maggio 2013

Alla Pizzeria al 22 Pulcinella incontra Dante

co
Di Antonella Orsini
cliccare sulle foto per ingrandirle
Napoli è una città che non finisce mai di sorprendere anche chi come me ci è nato.
Girando nel Centro Storico, zona S.Chiara, in compagnia di Paolo Simi, chef toscano, Salvatore Santucci e Giovanni Improta,pizzaioli napoletani, siamo arrivati fra viuzze e vicoletti pittoreschi al Vico Pazzariello.
In un antico edificio al n.11 c’è un “basso”, tipica abitazione a piano terra che, a volte , si sviluppa su due livelli. Una volta entrati, ci si immerge in un’atmosfera di altri tempi, in una splendida confusione colorata, burattini, tamburelli e tammorre fanno bella mostra insieme a tanti altri strumenti che gli artisti di strada adoperano nelle loro performance….
Qui ha sede il  Teatro Vico Pazzariello, Associazione per la Rinascita del Teatro di Strada:
” Un punto di aggregazione di confronto e crescita sulle tematiche culturali, artistiche e professionali dell’Arte di Strada  Napoletana.”
P5141164 OLYMPUS DIGITAL CAMERA         Saranno Angelo O’Capitano Picone, nelle vesti di Pulcinella e Peppe Martinelli in quelle di Dante, a dar vita alla serata che si svolgerà in serata alla Pizzeria Al 22, nel cuore della Pignasecca, altro quartiere storico dove si intreccia cultura, storia e commercio della Napoli viva.
Testimonial l’Associazione Verace Pizza Napoletana. AVPN
   599466_10201028098215045_315915992_n (Copia)
La Pizzeria Al 22” di Federico Improta, nasce nel 1935 e porta il nome del numero civico di Via Pignasecca, cuore pulsante di Napoli. L’incontro fra Pulcinella e Dante non poteva trovare una location migliore.
I pizzaioli e lo chef del locale, Ciro Perna, si sono confrontati in una simpatica gara fra piatti napoletani e piatti toscani. Devo dire che noi, abbiamo schierato, come si dice in gergo, pezzi da 90:
Per le pizze, la  Marinara di Giovanni Improta : impasto diretto con 12 ore di lievitazione pomodorino del piennolo barone, aglio , origano Monti Alburni olio EVO, profumatissima.
La  Margherita di Salvatore Santucci : impasto diretto 24 ore, pomodori San Marzano Dop Agrigenus schiacciati rigorosamente a mano, fiordilatte di Agerola , olio EVO e basilico
pasta e fagioli con le cozze, parmigiana nel pignatiello, ripassata nel forno a legna, e pastiera per la cucina campana.
pi
Paolo Simi chef di Pietrasanta, vincitore di una puntata di Cuochi e Fiamme, ha presentato un antipasto stuzzichino, felice commistione fra focaccia cotta nel forno a legna, pecorino e polpettine di salciccia toscana. A seguire pennette alla Toscanaccia, faraona al forno, torta sbrisolona alla ricotta  e cantuccini morbidi.siAngelo Picone e Peppe Martinelli, hanno piacevolmente ravvivato la serata , ospite eccezionale Pulcinella che ha accolto e accompagnato Dante , scambiandosi battute e simpatici sberleffi.
OLYMPUS DIGITAL CAMERA         Momento intenso la recitazione del V Canto dell’Inferno nel buio calato in sala. Peppe Martinelli, con la sua voce profonda ha catturato l’attenzione degli ospiti in assoluto silenzio fino alla fine…
E’ stato Pulcinella a giocare l’asso nella manica con una stupenda interpretazione della tammurriata, una “sorella” della tarantella, ballata a coppia al ritmo della tammorra, grande tamburo a cornice dipinta con sonagli di latta, spesso accessoriata di campanelli e nastri.
danE’ stata una bella partita terminata in parità, aspettiamo la prossima che si svolgerà in Toscana. Sarà un’atmosfera diversa ma sempre ricca di emozioni, Dopotutto l’amore e la passione si incontrano anche fra le fiamme di un forno a legna…
P5141087 OLYMPUS DIGITAL CAMERA
P5141112
Vini offerti dalle Cantine Grotta del Sole:
Aglianico Campania IGT Tenuta Vicario
Montegauro Riserva- Piedirosso Campi Flegrei Doc
Lacryma Christi del Vesuvio Dolce
Birra Tuborg – Versione senza lievito e gas
Salvatore Santucci – Pizzeria Totò Sapori / Quarto, Napoli
Giovanni Improta – Pizzeria Al 22 Via Pignasecca, Napoli
Paolo Simi – Paolo La cucina Toscana- Pietrasanta, Lucca
http://www.youtube.com/watch?v=BY15ftSls-U Cuochi & Fiamme

4 commenti:

  1. Magnifica recensione, mi sembrava di essere presente all'evento :)

    RispondiElimina
  2. Bravissima! Hai rappresentato benissimo l'ambiente...

    RispondiElimina
  3. Grazie ragazze, è stata davvero una bella serata. Mi piacerebbe incontrarvi e portarvi in giro a conoscere la mia città!!!!
    Poi andiamo a casa di Milady a mangiare i biscotti.. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Antonella!
      un bel articolo, molto chiaro e completo.
      E' stata una bella serata e speriamo di viverne altre all'insegna del gusto e del divertimento.
      Ti voglio ricordare anche la nostra visita Teatralizzata
      LA TARANTELLA nella Napoli Nobilissima e Dimenticata di matilde Serao.
      vieni a seguirla,poi magari ci fai un articolo.
      www.vicopazzariello.it

      Elimina