venerdì 2 novembre 2012

Pan dolce speziato

20121101_183839

Ovvero, non tutti i buchi, riescono con la ciambella intorno…. In lacrime

Forse vi chiederete cosa vuol dire, ma i più avranno già capito…

Andiamo per ordine.

La ricetta su “La cucina Italiana” di ottobre, dove è pubblicata col nome di “trancetti di pane dolce speziato”

Milady l’ha seguita, pedissequamente… (waw!), ma qualcosa è andato storto…

In ogni caso, ecco la ricetta (dimezzata).

Magari, se decidete di farla, a differenza di Milady, vi riesce la ciambella intorno al buco…

250 g di farina 0 più un po’

125 g di latte tiepido

60 g di burro

60 g di zucchero di canna

35 g di granella di pistacchi (per me, Dry Fruit)

9 g di lievito di birra (io 50 g di lievito madre)

1 uovo (ne ho usato la metà, prima sbattuto per dosarlo meglio)

sale

cannella in polvere

Procediamo:

Mescolare la farina con 30 g di zucchero di canna, 3 g di sale e un cucchiaino di cannella, sciogliere il lievito nel latte, unire poco alla volta la farina e impastare, unire l’uovo e lavorare fino ad avere un impasto omogeneo che farete riposare al coperto 30 minuti.

(Avendo usato il lievito madre, è stato raddoppiato il tempo).

Incorporate quindi all’impasto il burro morbido un po’ alla volta, e continuare a lavorare, unendo un cucchiaio di farina fino ad avere un impasto omogeneo.

(A questo punto, la ricetta diceva di dividere l’impasto in due panetti, Milady ha preferito fare un solo filoncino)

Coprire e lasciar lievitare almeno 1 ora a temperatura ambiente.

Anche qui è stato raddoppiato il tempo, lasciando lievitare oltre 2 ore nel forno spento, ma evidentemente ci volevano almeno 4 ore, considerato che il lievito madre ha bisogno di tempi molto più lunghi, quindi ho ripreso l’impasto e l’ho rotolato nella granella di pistacchi mista al restante zucchero di canna.

20121030_180455

Ho messo in forno a 180° gradi per circa 20 minuti, e questo è il risultato…. Pollice in giù

PA304930  20121101_183831

Una mappazza che più mappazza non si può…

Un buco senza la ciambella intorno….  Imbarazzato

Ma, c’è da dire, che il profumino che si spandeva in cucina era buono…

1 commento:

  1. La prossima volta vedrai che ti riesce anche il buco :D:D:D
    Scherzo! Quando si sperimentano ricette per la prima volta non sempre ci escono come si vorrebbe, ma la seconda, con le dovute modifiche, sono perfette.
    A parte tutto...deve essere davvero buono questo pan speziato!

    RispondiElimina