giovedì 23 febbraio 2012

Una camicia per Papà

Ovvero… la torta per il Pargolo’s Day!!!

P2210592

per questo specialissimo Gâteau, Milady si è cimentata nella decorazione con pasta di zucchero, preferendo una certa semplicità anche per la torta e  la farcitura della stessa.

Milady non ha grande manualità per questo tipo di decorazioni, per cui ha scelto un soggetto semplicissimo (ispirato da una chiacchierata con un collega che ha mostrato una torta molto simile, almeno nell’aspetto esteriore, fatta dalla sua mamma), ed ha usato pasta di zucchero già pronta

La torta non è molto grande, considerati già gli stravizi di Carnevale, ma è stata mooolto apprezzata dal Pargolo, che, sorpreso, quando l’ha vista, dopo averla osservata un attimo ha ringraziato e poi chiesto dove fosse stata comprata e perché fossero stati spesi tanti soldi…

Non pensava che la sua Piccolina sapesse fare una torta cosi d’effetto.

Passiamo dunque a ingredienti e procedimento

Per il pan di Spagna (24 cm.):
3 uova
90 g di zucchero Eridania
75 g di farina Petra 5

 

per la crema pasticciera all’arancia

3 tuorli
75 g di zucchero Eridania
40  g di amido

½ litro di latte

scorza intera di un’arancia non trattata (senza la parte bianca)

gocce di cioccolato fondente

 

per la bagna al rum

100 ml d’acqua

30 g di zucchero  Eridania

30 ml di rum

per ricoprire la torta

300 g circa di pasta di zucchero bianca

50 g circa di pasta di zucchero nera

qualche confettino color argento

gocce di cioccolato per i bottoni

zucchero al velo per spolverare il piano di lavoro

 

Avete preparato tutto? Bene, lavate le mani, mettete il grembiulino e cominciate…!!!

Per il pan di spagna, che potete preparare tranquillamente il giorno prima, cosi come la crema, si lavorano a luuuungo, almeno 15/20 minuti, anche con lo sbattitore elettrico vanni rispettati i tempi, le uova intere con lo zucchero.

Diventeranno bianche e spumose, se sollevate le fruste vedrete che la pasta forma un nastro, “scrive”: avete lavorato bene le uova, è il momento di unire la farina setacciata e mescolare con una spatola, con movimenti delicati, dall’alto verso il basso per non smontare le uova.

Una volta incorporata tutta la farina per bene, mettere in una teglia da 20 cm imburrata e infarinata prima d’iniziare e cuocere a 170° per circa 30 minuti finché sarà ben dorato.

Lasciar raffreddare, sformare e tenere da parte.

Piccolo appunto: se volete aumentare le dosi per un pan di Spagna più grande, per ogni uovo in più, aggiungete 30 g di zucchero e 25  g di farina

Per la crema, avrete messo in infusione a freddo la scorza d’arancia  nel latte, almeno un paio d’ore o addirittura la sera prima, quindi setacciate l’amido, mescolatelo allo zucchero e lavorate con i tuorli.

Foto2272 

Fate quasi a bollire il latte con le scorze,quando il composto di uova e zucchero è ben omogeneo, versate il latte a filo e portate a cottura, fino a che accenna a bollire.

Eliminate le scorze e lasciate raffreddare.

preparate la bagna, facendo bollire l’acqua con lo zucchero un paio di minuti, quindi spegnere e unire il rum. mescolate e tenete da parte.

Assemblaggio della torta:

Prendete il pan di Spagna, tagliate delle fettine laterali in modo da avere un rettangolo (se avete una teglia rettangolare per il pan di Spagna, usatela, risparmiate questo passaggio), tagliate a metà, bagnate con parte dello sciroppo, spalmate parte della crema e completate con le gocce di cioccolato fondente e ricoprite con l’altra metà di pan di Spagna.

Bagnate anche la parte superiore, quindi spalmate un leggero strato di crema.

Foto2273    Foto2274

Sul piano di lavoro, spolverato di zucchero al velo, col normale mattarello, stendete la pasta di zucchero bianca, a uno spessore di pochi mm, ricavando un rettangolo sufficiente a ricoprire tutto il dolce, poggiatelo sul dolce stesso stendendolo con delicatezza e con un coltellino affilato rifinite i contorni.

Con una striscia di pasta bianca, preparate il colletto, quindi spennellate con un po' di sciroppo e sistemate la striscia di pasta di zucchero nera.

Formate il colletto che poggerete sul dolce, spennellando prima con un po' di sciroppo della bagna il punto in cui andrà sistemato.

Intanto preparate anche il papillon e lasciatelo asciugare un po', mentre preparate le altre sottili strisce di pasta che simulano le pieghe della camicia.

Spennellate leggermente tutta la superfice del dolce e sistemate via via le striscioline delle “pieghe”. Inumidite anche la striscia prima di sistemate le gocce di cioccolato, premendo leggermente per farle aderire bene, sistemate il polsino (il nostro è leggermente sproporzionato…), ottenuto con un rettangolo di pasta piegato in due, attaccate sotto un lembo di pasta per simulare la manica e i confettini per i bottoni. Completate con il papillon.

Foto2275 Foto2276 

Sistemate sul piatto di portata e poi…Auguri!!!!

Per la cronaca, il Pargolo ha fatto anche il bis….

Foto2287 Foto2288

9 commenti:

  1. Camicia perfetta anche nella misura? A parte gli scherzi: complimenti, non solo per la realizzazione, ma anche per la spiegazione così dettagliata.

    RispondiElimina
  2. Grazie Daniela!!! Son contenta che son riuscita a spiegare bene!

    RispondiElimina
  3. Complimenti! Hai fatto un vero capolavoro!

    RispondiElimina
  4. Maria spettacolare davvero!!! Sei stata come al solito molto esauriente nelle spiegazioni.

    RispondiElimina
  5. troppi complimenti...mi fate arrossire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, veramente bellissima, complimenti!!!

      Elimina
  6. Milady, la tua torta è davvero stupenda. Auguri al Pargolo!

    RispondiElimina
  7. Muffin! Grazie per auguri e complimenti.

    RispondiElimina