sabato 28 gennaio 2012

‘A calamarata rigata con cocci e vongole, al sale bianco di Cipro

Foto2125
per 3 persone
180 g di calamarata rigata la fabbrica della pasta di Gragnano
2 cocci
50 g di vongole (peso sgusciato)
4 pomodorini oppure
3 cucchiai di polpa di pomodoro in scatola
2 spicchi d’aglio
olio evo
vino bianco
fiocchi di sale bianco di Cipro
Pulire i cocci, e sfilettarli, ricavate 4 pezzetti, tendendo le lische e le teste.
in una padella, mettere un po’ d’olio e lo spicchio d’aglio, far imbiondire, quindi unire le lische e le teste spezzettate.
Far saltare un paio di minuti, quindi sfumare col vino e continuare a cuocere circa 15 minuti, schiacciando spesso con una forchetta o un cucchiaio di legno al fine di creare un fondo di cottura.
Foto2121 Foto2123
In un’altra padella che poi ospiterà la pasta, mettere l’altro spicchio d’aglio, far imbiondire, unire i filetti di coccio,sfumare con un po' di vino,poi aggiungere  la polpa di pomodoro (non avendo a disposizioni i pomodorini freschi ho usato quella), mescolare delicatamente, quindi salare con i fiocchi di sale bianco di Cipro, unire il fondo di cottura delle lische passato al setaccio fine e portare a cottura, circa 15 minuti, qualche minuto prima unire le vongole.
intanto lessare la calamarata, lasciandola indietro di qualche minuto, scolarla e metterla nella padella col condimento, far saltare brevemente per completare la cottura, 2/3 minuti, aggiungere il prezzemolo e servire…
Foto2128 Foto2130
A Maison Milady, il pargolo e Maman, si sono fatti pure la scarpetta!!!  :)
I fiocchi di sale bianco di Cipro, hanno la caratteristica di un gusto fresco e dolce, e una consistenza particolare che si scioglie immediatamente a contatto con i cibi. Hanno una forma piramidale, ingrandendo cliccando sulla foto del sugo, potete notarne qualcuno.
Foto2131

5 commenti:

  1. Fino a Cipro sei andata per un pò di sale??? Vieni a trovarmi che hai un premio da ritirare!!!

    RispondiElimina
  2. Ma quanto mi piace la calamarata col coccio! Mamma che buona questa pasta, martedì vado in pescheria, m'hai fatto venire la voglia. Il sale di Cipro però non ce l'ho... peccato, è quel tocco in più che rende speciale un piatto già speciale.

    RispondiElimina
  3. Maria Grazia, è vero che il sale di Cipro ha dato quel tocco in più, ma ad esempio puoi dare un tocco maggiore con pomodorini freschi...Pachino ad esempio, o quelli di un "piennolo" magari del Vesuvio, ad esempio... non demordere!

    RispondiElimina
  4. Saporiti Saluti dalla Fabbrica della Pasta di Gragnano!

    Ci complimentiamo anzitutto per la entusiasmante ricetta con " 'a calamarata rigata".
    Aspettiamo altre nuove emozionanti ricette da tutti voi!

    Vi aspettiamo in Fabbrica per mostrarVi dal vivo
    la nostra Pregiata produzione Artigianale!
    Per maggiori info vi aspettiamo sul nostro sito
    www.lafabbricadellapasta.it

    La Fabbrica della Pasta di Gragnano

    RispondiElimina