sabato 31 agosto 2013

Trattoria Pizzeria Carmenella

Oggi vi parlo di…. una  trattoria – pizzeria di Napoli.
Cos’ha di speciale? Oltre la sua cucina,  la storia,  che  ha inizio tanto tanto tempo fa, nel secolo scorso…
Carmenella (Carmela Sorrentino),  infatti, già nel 1963, ricevette dalla Camera di commercio di Napoli un diploma di merito con  la medaglia d’oro,  per i suoi 71 anni di attività commerciale, iniziata per l’appunto nel 1892, con l’apertura della sua prima trattoria.
20130725_121517
L’attività è tramandata di nipote in nipote,  ed ancora  oggi, c’è  la pizzeria e trattoria “Carmenella”, gestita da Carmenella Russo   e da  suo marito Salvatore Esposito, figlio di panificatore, e  per oltre 50 anni pizzaiolo al Trianon, una delle pizzerie storiche di Napoli.
Carmenella e Salvatore, sono i genitori  di Vincenzo, attuale pizzaiolo della pizzeria.
Ci troviamo a Napoli, a qualche minuto dalla Stazione Centrale, nel quartiere detto “delle case nuove”, tra il centro storico e la zona industriale, vicinissimo all’uscita dell’autostrada.
Vincenzo mi accoglie con grande affabilità: Carmenella oggi non c’è, e  nonostante sia ora di pranzo e sia già indaffaratissimo, è disponibilissimo a fare quattro chiacchiere, nell’attesa che siano pronti i piatti da asporto che ho richiesto.
20130725_120608   20130725_121921
Con orgoglio e semplicità, racconta della sua bisnonna, mostrando il diploma esposto nel locale e le  tante foto in bianco e nero, che  raccontano le varie “tappe”dei suoi predecessori, che hanno portato l’attività ai nostri giorni.
20130725_122047     20130725_121434 
Un’eredità che Vincenzo ha accolto con grande passione ed umiltà,  un locale molto semplice, ristrutturato da alcuni giorni (le foto sono state fatte in precedenza) una cinquantina i coperti disponibili .
Mentre chiacchieriamo, il telefono non dà tregua, continua a squillare, arrivano ordinativi da uffici o da privati: qui si fa anche cucina da asporto, il menù varia ogni giorno, le pietanze  e i tanti contorni sono preparati nella piccola cucina a vista, con ingredienti acquistati freschi  ogni giorno.
20130725_120555
Sapori antichi ma nuovi, semplici ma prelibati, soddisfano i palati più pretenziosi o quelli più delicati, la cucina è quella classica napoletana.
Nonostante l’esposizione mediatica degli ultimi tempi, Vincenzo resta coi piedi per terra: “So fare solo il pizzaiolo,  ma lo  faccio col cuore”, ammette,  a dispetto di chi lo accusa di essersi montato la testa.
20130725_121617   20130725_121643
20130725_121832   20130725_121838
Per la cottura delle sue pizze, che vanno dalla più classica margherita o marinara a una fantasiosa “Faraona”, con zucca e ricotta, o una “Luciana” con polipetti, tanto per citarne un paio, usa solo legno di faggio esiccato e scrostato,  il menù delle pizze cambia con le stagioni.
Ed ecco che il pranzo da asporto è pronto:
Una fresca insalata di fusilli,  pennette alla siciliana,  le classiche polpette al sugo e melenzane al funghetto…
PicMonkey Collage
E via via che sono pronti, anche altri pasti e pizze partono per la consegna,  il lavoro è a pieno ritmo.
Programmate una sosta da Carmenella, non resterete delusi: professionalità, cortesia, genuinità, qualità, sapori veri, il tutto al giusto prezzo.

20130725_120824   20130725_120953
20130725_122032  20130725_120734
via Cristoforo Marino 22
80142 Napoli,

Telefono
081 553 7425

1 commento:

  1. E no e no, e io come faccio ad assaggiare una pizza così??????? Mi hai fatto venire l'acquolina. Bel post molto interessante :)

    RispondiElimina