giovedì 30 luglio 2015

A “L’Angolo di Paradiso” , a Sorrento, serata per la raccolta di fondi per I Giganti di Pietra della Galleria Umberto I

i-giganti-di-pietraUna serata - evento creata per contribuire alla raccolta fondi a favore del restauro de “I Giganti di Pietra” della galleria Umberto I di Napoli si è tenuta a Sorrento il 24 luglio scorso, presso l'agriturismo “L'Angolo di Paradiso”.

_DSC0473 (2) _DSC0489 (2)

L’iniziativa, ideata dalla Dieffe Comunicazione di Davolo & Marrapese per Graphite, la società napoletana di progettazione architettonica e design, specializzata in restauri d’arte, vedrà nei prossimi mesi scendere in campo grandi pizzaioli, chef, pasticceri, case vinicole, birrifici, proprietari di ristoranti, pizzerie e agriturismi, tutti uniti per collaborare a raggiungere la cifra di 250 mila euro che servirà al restauro delle 9 statue che svettano sulla facciata della Galleria Umberto I, quella di fronte al teatro San Carlo.

Le statue sono state realizzate dallo scultore Carlo Nicoli alla fine del 1800 e versano attualmente in condizioni di degrado, dovute all’inquinamento e alla presenza di microflora infestante.

Gli interventi di restauro mirano a utilizzare tecniche all’avanguardia e non invasive per ripulire le statue da incrostazioni e microflora, riportandole all’antico splendore.

I fondi raccolti verranno versati sul conto visibile a tutti online alla pagina www.derev.com/galleriaumberto e chi vorrà contribuire a questa operazione, può reperire ulteriori informazioni sul sito.

Alla prima serata, hanno aderito, pro bono:
il pastificio “Pasta dei Campi” di Gragnano
il Maestro Pasticcere Sal De Riso
il Molino Caputo e Ciro Oliva, della pizzeria “Concettina ai Tre Santi”
il birrificio Serro Croce
il caseificio Fior d'Agerola
la casa di conserve Ciao.

_DSC0515 (2) _DSC0480

_DSC0531 _DSC0476 (2)

_DSC0488  _DSC0528

qui le foto della serata.

mercoledì 29 luglio 2015

Il Lassi, Milady’s edition!!!

DSC_3298 (2)
Originario dell’Asia, il Mango è un frutto che necessita di climi caldi e soleggiati ed è coltivato ormai in varie parti del mondo, compresi i paesi del Mediterraneo ed è quindi  disponibile tutto l’anno.
Esistono coltivazioni di mango anche in Calabria e in Sicilia, sono varietà in grado di resistere ai venti caldi e secchi di questi posti.
In Sicilia, in particolare, le coltivazioni si possono trovare nella zona di Fiumefreddo in provincia di Catania, e a Forza d’Agrò, nella frazione di Scifì,  in provincia di Messina, sempre sulla fascia jonica e queste cultivar maturano in genere verso agosto - settembre.
A giusta maturazione i frutti sono dolci e succosi sono adatti al consumo al naturale o come ingrediente di dolci e confetture, ed in particolare per il Lassi al Mango, una bevanda indiana a meTà tra un frullato e un “mangia e bevi” dalla semplice preparazione, molto adatta a merenda o anche a colazione.
E consigliabile non usare ghiaccio ma usare tutti gli ingredienti freddi di frigo, cosi da avere un prodotto dalla temperatura particolarmente gradevole in questi giorni di caldo.
Per un bel bicchierone ecco cos’ho usato:
1 mango medio
100 g di yogurt naturale
100 ml di acqua
1 cucchiaio scarso di miele
2 cucchiai di acqua di rose
foglioline di menta per decorare
Sbucciare e tagliare a pezzettini il mango e frullarlo, unire poi gli altri ingredienti e frullare brevemente per amalgamare il tutto.
Servire decorando con foglioline di menta.
DSC_3299 (2)













venerdì 17 luglio 2015

Pizze-insalata e spicchi-cocomero le fresche novità nel menu estivo della pizzeria Spicchi d’Autore

PicMonkey CollagepFreschezza e brio nelle nuove idee di pizza estiva lanciate da  sabato 11 luglio scorso dalla pizzeria  Spicchi d’Autore di Napoli.

Cinque le pizze-insalata e quattro gli spicchi-cocomero ideati da Giuseppe Gargiulo e Loredana D’Angelo, rispettivamente consulente marketing e titolare del locale partenopeo.

Le prime sono composte  da cornicioni di pasta da pizza cotti al forno al cui centro vengono collocate le insalate gourmet a base di prodotti ortofrutticoli freschi dell'azienda Agriselva. Il concetto è quello di mangiare una fresca insalata, con accompagnamento di “pane” pizza, un pranzo veloce ma ricco di gusto,  che non appesantisce che desideriamo nelle calde giornate e serate estive.

_DSC3185 (Copia)Singolare la preparazione dei cornicioni che il maestro pizzaiolo Mimmo Esposito realizza incidendo il centro del disco di pasta con una spatola in modo da formare una serie di triangoli che vengono ripiegati sui bordi. Questa particolare lavorazione fa sì che il calore del cornicione di pizza appena uscito dal forno non  incida sulla freschezza delle insalate, ma regali comunque il fragrante profumo e sapore di una buona pizza.

Naturalmente sono sempre presenti in menù i deliziosi fritti del re e le classiche pizze. _DSC3135 (Copia)Tutte le pizza-insalata si rifanno a un’area della Campania di cui vengono impiegate le tipicità. _DSC3147 (Copia)Cilentana: Fichi bianchi cilentani; Insalata mista; Melone bianco; Ricotta salata fresca di Montella; Prosciutto crudo di maiale nero; Vinaigrette: Senape piccante; Miele; Aceto di mele; Olio extravergine delle colline cilentane; Sale marino; Pepe macinato fresco. _DSC3159 (Copia)Amalfitana: Arance della costiera; Insalata mista; Finocchio campano; Olive nere di Gaeta; Cipolla ramata di Montuoro; Filetti di acciuga di Cetara (facoltativo) Vinaigrette: Succo d'arancia; Olio extravergine delle colline cilentane; Sale marino; Pepe macinato fresco._DSC3174 (Copia)Sorrentina: Pomodori cuore di bue di Sorrento; Insalata mista; Kiwi giallo ; Peperoni gialli; Basilico; Vinaigrette: Senape piccante; Miele; Aceto di mele; Olio extravergine delle colline cilentane; Sale marino; Pepe macinato fresco.

_DSC3155 (Copia)

Ischitana Pere Mastrantuono; Valerianella; Olive nere senza nocciolo; Caprino fresco cilentano; Vinaigrette: Limone; Olio extravergine delle colline cilentane; Pepe macinato fresco. _DSC3171 (Copia)Caprese Insalata mista; Pomodoro cuore di bue; Pomodori gialli del Vesuvio; Mozzarella di bufala; Scaglie di parmigiano; Basilico riccio napoletano; Origano selvatico. Vinaigrette: Olio extravergine delle colline cilentane; Aceto balsamico; Sale marino;

_DSC3198 (Copia) _DSC3219

Gli spicchi-cocomero, invece,  si ispirano alle americane "Watermelon Pizza" e sono angurie tagliate a grandi fette e guarnite con frutta di stagione e prodotti di eccellenza del territorio, impreziosite da scaglie di cioccolato Foresta e tartufi Cico Cico grazie alla partnership esclusiva con  Gay-Odin storico brand napoletano del cioccolato. Il connubio tra il cioccolato di Gay-Odin e i prodotti campani come la ricotta fresca salata di Montella o il caprino cilentano consente di dare vita a una proposta rinfrescante golosa e  unica nel suo genere che abbinata alle innovative pizze-insalate rappresenta la vera novità della pizza gourmet dell'estate 2015.

 

Spicchi d’autore – Pizzeria Gourmet

Via Gino Doria, 81 (Vomero, zona stadio Collana)

Napoli

Tel. 081 5560892

Aperto tutti i giorni a pranzo e a cena

martedì 14 luglio 2015

La Locanda della Pasta di Gragnano.

_DSC3575 (Copia)

Ha sede in un edificio dell’ 800, che fu a sua volta sede di un mulino e del  più antico pastificio di Gragnano,  tra la suggestiva Valle dei Mulini e con vista sui Monti Lattari (quindi anche nei giorni più caldi qui si gode di una piacevole frescura), in un incantevole contesto tra lo storico e il paesaggistico.PicMonkey CollageliLa “Locanda della Pasta” è la nuova offerta nel panorama gastronomico di Gragnano che i fratelli Antonino e Ciro Moccia titolari  de La fabbrica della Pasta di Gragnano hanno inaugurato il 2 luglio scorso, in una serata cui hanno presenziato oltre 2000 tra ospiti, giornalisti, produttori e rappresentanti di altri pastifici locali.11692669_10204491214622327_8041320021915047495_nAi fornelli lo chef Claudio La Ragione e, per la sola serata inaugurale, al forno delle pizze si è avuta la presenza di Antonino Esposito.
Non solo pasta, ma anche pizze e braceria con ampia scelta di carni, il locale conta circa 450 posti, tra sala interna e terrazzo, nasce come ristorante self service, ma a richiesta, è possibile fruire del servizio al tavolo ed è dotato di ampio parcheggio interrato.

L’atmosfera è rilassante e informale, ed è aperta tutti i giorni a pranzo e a cena.PicMonkey CollagelEntrando nella Locanda,  che sarà anche sede di serate tematiche e corsi di cucina,  si ha subito l’impressione di fare un passo indietro nel tempo: si è infatti circondati dai vecchi oggetti e utensili dei contadini e dei mugnai di un tempo, ospitati nelle sale che fanno da museo e da show room, piene di eccellenti prodotti locali, oltre che dei tanti formati di pasta anche per celiaci, che è possibile gustare sul posto, ritrovando antichi sapori.

“La Locanda della Pasta: per riscoprire Sapori e Profumi dell'800”

Grazie a Gianni Cesariello per la foto del taglio del nastro.

qui tutte le foto de La Locanda della Pasta.

_DSC2920 (Copia)   _DSC3606 (Copia)

_DSC3605 (Copia)   _DSC3584 (Copia)

La Locanda della Pasta

Via Nuova S.Leone, 2 - 80054 Gragnano (Na)

Tel. 0818013591

venerdì 10 luglio 2015

Design, moda e food all’Accademia della Moda di Napoli

PicMonkey CollageNapoli – Inaugurata nella serata di  giovedì 9 luglio,   una mostra d'arte per sancire la chiusura dei corsi dell'Accademia della Moda. Design tout court e moda, ma non solo alla mostra “Crea…attività in mostra ‘15” che si tiene nei locali partenopei dell'Accademia della Moda di Napoli.

Tema: L'avanguardia tra Arte e Moda vista con gli occhi del terzo millennio._DSC3081 - Copia“Un appuntamento al termine dei corsi molto importante” ha dichiarato   Michele Lettieri presidente dell'Accademia della Moda “che riesce a catalizzare l'attenzione dei nostri studenti e a confrontarsi tra loro. Sono con noi architetti e nomi dell'arte. Un modo per contaminare e stimolare la fantasia.”

In mostra ci sono i lavori di  29 studenti dell’Accademia, divisi nelle quattro sezioni: architettura, moda, grafica e visual.

_DSC3061  _DSC3079

Ma l'arte abbraccia anche il food di qualità e  due grandi nomi della gastronomia e della pasticceria  hanno partecipato alla serata : Ciro Oliva, della pizzeria "Concettina ai tre Santi" al quartiere Sanità a Napoli, con le sue pizze fritte farcite con pancetta cotta nello strutto e ricotta di fuscella  al limone bio , e  Stella Ricci, della Pasticceria Stella di Benevento con un assortimento di mignon e freschissimi bicchierini e il suo nuovo panettone estivo al Mojto.

Il 16 luglio prossimo, nel corso del finissage, è prevista la sfilata degli abiti presentati a Milano durante la giornata di “Milano Moda Graduate” svoltasi presso la Triennale. Creazioni di otto dei fashion designer i cui abiti esprimono  in pieno la contaminazione tra alta sartoria e architettura.

La serata vedrà la partecipazione del maestro pasticciere Sal De Riso.

Entrambe le serate sono a cura di Dieffe Comunicazione.

qui le foto della serata.

sabato 4 luglio 2015

Cenando sotto un Cielo Diverso

PicMonkey Collage

Uno scenario suggestivo,  il Castello di Lettere, con uno splendido panorama e un superbo tramonto.

Un clima piacevole con un cielo stellatissimo,  chef e i sapori del territorio.

_DSC3735 (Copia)   11639734_10203208919578841_140314977_o

Questi i principali ingredienti di “Cenando sotto un cielo diverso” la manifestazione di solidarietà a favore dell’associazione “Tra Cielo e Mare” che opera per  dei giovani con malessere psichico, organizzata dalla presidente dell’associazione Alfonsina Longobardi.

_DSC3783 (Copia)  _DSC3706 (Copia)

Oltre 40 tra  chef, pizzaioli, pasticcieri e panificatori di grido si sono riuniti infatti domenica 29 giugno presentando le loro squisitezze preparate esclusivamente con pasta di Gragnano e altri prodotti del territorio, in collaborazione con alcuni dei ragazzi dell’associazione che hanno aderito con entusiasmo. PicMonkey CollageUn forte afflusso di pubblico ha caratterizzato la serata, che ha contribuito a far conoscere ulteriormente lo splendido Castello risalente al secolo X e di recente restaurato e reso visitabile._DSC2918