domenica 25 dicembre 2011

Gli struffoli

PC240340
A Maison Milady, non c’è Natale senza Struffoli, probabilmente il più rappresentativo dei dolci natalizi napoletani. Dalla ricetta del Maestro Alfonso Pepe, ecco la versione un po' più morbida di questo diffusissimo dolce, di cui esiste anche una versione “torrone”, da tagliare addirittura a fette.
Con queste quantità ne vengono vari piatti abbondanti, o uno enorme, fate un po' voi, nel caso vogliate farne anche gradito omaggio.
500 g farina (Petra 5)
100 g di zucchero semolato
70 g di burro
10 g di sale
20 g di alcool da liquori
o liquore all’arancio o vaniglia
2 g di bicarbonato
4 uova
1 cucchiaino di aroma di agrumi oppure scorze grattugiate miste
1 bacca di vaniglia
confettini i zucchero
se piacciono, canditi a pezzetti
300 g di miele
scorze d’arancia e limone grattugiate
olio di arachidi e strutto per la frittura.
Si setaccia la farina col bicarbonato, si fa la fontana, si aggiunge tutto il resto fino ad avere una pasta morbida ma compatta.
si formano i rotolini sottili, si tagliano a pezzetti, si friggono in olio e strutto o solo olio, si mettono a scolare su carta da cucina.
 Foto1982Foto1985
Per la copertura, si scioglie il miele in una pentola di capienza adatta, unendo le scorze grattugiate, e un po' di succo degli agrumi, se piacciono si uniscono i canditi e quindi gli struffoli, mescolando bene fino a ricoprirli tutti.
Si sistemano nel piatto di portata, a cupola, tutti compatti o a ciambelle, dando forma con le mani inumidite in succo di agrumi e decorandoli con i confettini di zucchero e i canditi.

PC240345Qui  un'altra ricetta del Maestro Alfonso Pepe.

5 commenti:

  1. Tantissimi auguri cara amica :-))

    RispondiElimina
  2. Ed io mi mangerei due struffoli tuoi....un bacione.
    Non ricordo se ti ho fatto gli auguri,al limite te li faccio due volte....AUGURI!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Maria, allora vengo e porto gli struffoli!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Milady sono venuta a farti visita...... tanti auguri, tornerò a trovarti!

    RispondiElimina
  5. Grazie Coccianna,spero che il blog sia stato di tuo gradimento!

    RispondiElimina