sabato 25 giugno 2011

pasta marinara

Per preparare questa pasta fredda, ho usato i maccheroncini rigati di cui ci è stato fatto omaggio dal Pastificio Leonessa di Cercola (na) presente alla prima tappa del Foodies, che si è tenuto a Città del Gusto, nella sede di Napoli.
sulla confezione sono presenti preziosi consigli per cuocere e gustare al meglio questa pasta, compreso il consiglio (e non tutti lo sanno), che il primo vero assaggio di una pasta dovrebbe essere fatto con una cottura senza sale.
Per i tempi di cottura posso dire che ho lasciato cuocere un paio di minuti in più rispetto ai 13 indicati, ma la tenuta di cottura è stata comunque ottimale, favorendo una buona masticazione, e quindi un assaporare bene il gusto pieno della pasta.


per persona ho usato
70 g di pasta corta
70g vongole
70 g cozze
3 gamberoni
1 seppiolina
1 polipetto
sedano
scorza di limone gratt
prezzemolo
olio
limone
sale
in una padella mettere le vongole e le cozze e farle aprire a pentola coperta, sgusciarle, tenendone da parte qualcuna col guscio per la presentazione finale
A parte sbollentare appena la seppiolina e il polipetto, scolare e tagliare a listarelle,
Sbollentare appena (se no diventano stopposi) i gamberoni, sgusciarne due e tenere intero il terzo, riunire tutto nel piatto o scodella di portata.

filtrare l'acqua delle vongole e aggiungerla all'acqua in cui si andrà a cuocere la pasta, aggiungere il sale, e per una nota di gusto in più, qualche guscio di vongole e cozze , calare la pasta, portare a cottura, scolare e  raffreddare.
Aggiungere quindi la pasta a tutto il resto, unire il sedano a rondelle, il prezzemolo, la scorza di limone grattugiata, condite con un filo d'olio evo e se vi piace una spruzzata di limone, (a Milady no!) mescolare delicatamente, mettere le vongole e le cozze col guscio il gamberone intero, un ciuffo di prezzemolo e .....scofanatevi tutto, innaffiando con una bella falanghina!!!

Nessun commento:

Posta un commento